Un Medico in Famiglia 9: Casa Martini chiude i battenti. Arrivederci alla decima stagione

By on maggio 29, 2014
Un Medico in Famiglia 9

text-align: justify”>un medico in famiglia 9 serata finale

UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: UN SUCCESSO LUNGO 16 ANNI. Era il 6 dicembre del 1998. Una scommessa mica da ridere, quella lanciata dal compianto Carlo Bixio, che decise di mettere in campo una serie basata su un format spagnolo. Solo qualche tempo dopo, la lungimiranza avrebbe premiato il produttore di Publispei, finanche all’episodio numero 256, un vero e proprio record per una serie tv italiana. Sono passati sedici anni dalla season prémiére (come piace dire agli americani), eppure il successo della creatura di Publispei sembra essere immutato. Dodici prime serate su dodici, pur pagando lo scotto dello spostamento al giovedì, hanno consolidato il successo di Un Medico in Famiglia 9, tanto da spingere la produzione a mettere in cantiere una nuova tornata di episodi, tutti da scrivere e da girare. La messa in onda della decima sarebbe prevista per l’autunno 2015, anche se poco o niente si sa in merito alla composizione del cast.

un-medico-in-famiglia-9-foto-1

UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: IL SEGRETO DEL SUCCESSO. Pochi elementi fissi ma costanti. Questo il segreto della longevità di Un Medico in Famiglia. Prima fra tutte la villetta di Poggio Fiorito, rimasta immutata per ben 16 anni. Da non dimenticare l’immancabile clinica e il Medico in Famiglia: da Lele (Giulio Scarpati) a Guido (Pietro Sermonti), passando per Lorenzo (Flavio Parenti) ed Emilio (David Sebasti).  Il tutto sapientemente supportato da un patriarca d’eccezione, Nonno Libero, interpretato da un sorprendente Lino Banfi, attore da mezzo secolo d’esperienza. Una famiglia moderna, a tratti devastata e bistrattata, che fa dello “stiamo uniti” uno dei dictat trainanti di una quotidianità molto spesso ai limiti dell’inverosimile. Eppure, nonostante i sorrisi e l’allegria contagiosa, i Martini nascondono una malinconia latente, che si manifesta nel bisogno irrefrenabile di fare qualcosa per gli altri. È proprio in questa capacità di cadere e rialzarsi che si rispecchia il pubblico, rimasto fedele a una famiglia che rappresenta la cartina al tornasole di tante realtà del nostro paese.

UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: LARGO AI GIOVANI. Una delle novità più importanti di questa stagione è stata la presenza di tanti giovani attori, che hanno saputo colmare la lacuna generazionale causata dalla mancanza di Lele (Giulio Scarpati). Le vicende di Tommy (Riccardo Alemanni), Giada (Denise Tantucci), Elena (Domiziana Giovinazzo) e Bobò (Gabriele Paolino) sono riuscite persino a eclissare la storia d’amore tra Sara (Valentina Corti) e Lorenzo (Flavio Parenti), apparsa consumata già dalle prime puntate. Una scelta azzardata, visto il target di pubblico che Un Medico in Famiglia ha raccolto negli anni, che si è comunque dimostrata vincente. Inutile la presenza di Anna (Eleonora Cadeddu) ed Emiliano (Edoardo Purgatori), troppo sporadica e priva di logica. Una vera scelta di stile sarebbe escludere la coppia dalla prossima stagione, a meno che non si opti per un inserimento full time. Tra un pugno di minuti, assisteremo al finale di questa stagione. Cosa si inventeranno, ora, gli sceneggiatori? Per scoprirlo, dovremo aspettare almeno un altro anno. E voi, chi vorreste nella decima stagione di Un Medico in Famiglia?

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

One Comment

  1. Pingback: Un Medico in Famiglia 10: conferme, ritorni e addii della nuova serie | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *