Arisa vuole diventare mamma: “Vorrei un figlio, nei ritagli di tempo ci lavoro”

By on giugno 11, 2014

foto arisa cantante

VOGLIA DI MATERNITA’ PER ARISA! Reduce dalla vittoria all’ultimo Festival di Sanremo, con “Controvento”, la cantante Arisa, oggi 31 enne, guarda al futuro, ove però i suoi prossimi obbiettivi non riguardano la carriera ma l’ambito privato, dato che la cantante vorrebbe diventare mamma!

PER ARISA E’ IMPORTANTE AVERE UN FIGLIO. Come ha confessato infatti la stessa Arisa durante un’intervista alla rivista “Diva e Donna”, in una sorta di coming out; dopo due anni d’amore con il fidanzato Lorenzo, oggi la cantante vuole mettere su famiglia e diventare il prima possibile mamma:

Voglio vivere libera” ha esordito e quindi ha spiegato “libera di ostruire la mia vita, la mia anima, la mia identità, essere una persona migliore” quindi ha aggiunto la grande notizia “E vorrei che capitasse proprio un figlio; questo importerebbe davvero.”.

ARISA IMPEGNATA NELLA CACCIA ALLA CICOGNA! Queste le parole infatti usate da Rosalba Pippa, in arte Arisa, durante l’intervista a “Diva e Donna”, alla quale ha confessato inoltre ironicamente di stare già lavorando al suo progetto di maternità con il fidanzato Lorenzo:

A tratti ci lavoro, nei ritagli di tempo” quindi ha aggiunto “Però bisogna anche un po’ affidarsi, avere fede e tanta fiducia”.

PER ARISA NON ESISTE L’AMORE ETERNO. A dispetto però della ricerca della gravidanza, Arisa durante l’intervista a “Diva e Donna”, ha fatto sapere di non credere in quello che è l’amore eterno, ossia nell’amore che tra due persone dura tutta la vita, tanto da considerare a suo avviso necessario dire basta, nel momento in cui si inizia ad andare avanti per inerzia, come dalle parole della cantante:

“L’amore mi tedia abbastanza, non mi sento per niente serena, perché in amore dopo un po’ di tempo non ci si capisce più.” quindi ha chiarito la sua posizione “Non esiste l’amore ‘per tutta la vita’ ed a quel punto, è inevitabile dire basta.” quindi ha espresso le sue paure “Temo che le storie vadano avanti per inerzia, mentre devono vivere solo se sono reali. Stare insieme solo per abitudine è una sorta di prigione, una visione carceraria dell’amore: Finché morte non vi separi”.

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *