David di Donatello 2014, tra i premiati anche Pif: sua la statuetta per la Miglior opera prima

By on giugno 11, 2014
David di Donatello 2014 - i premiati

text-align: center”>David di Donatello 2014 - i premiati

DAVID DI DONATELLO 2014, PIF SI AGGIUDICA DUE STATUETTE – Ieri sera a Roma si è svolta la 58esima cerimonia di assegnazione degli “Oscar italiani”, – i David di Donatello – condotta da Paolo Ruffini e Anna Foglietta, e trasmessa in diretta su Rai Movie. Tra i numerosi premiati c’è stato uno dei personaggi tv più richiesti e onnipresenti del 2014, ovvero Pif: il noto volto de “Il Testimone”, che ha anche fatto parte della 64esima edizione del Festival di Sanremo, si è aggiudicato due importanti statuette grazie al suo primo film da regista, uscito nel 2013 e intitolato “La mafia uscita solo d’estate”. “Miglior regista esordiente” e “David giovani” sono i riconoscimenti che il neo-regista Pierfrancesco Diliberto si è portato a casa con la sua opera prima, che ha riscosso successo di pubblico e critica.

DAVID DI DONATELLO 2014, VIRZI’ E SORRENTINO I PIU’ PREMIATI – Anche i suoi illustri colleghi Paolo Virzì e Paolo Sorrentino possono ritenersi soddisfatti, con all’attivo rispettivamente 7 e 9 statuette a testa. Se il trionfatore agli Oscar Sorrentino è apparso in vantaggio numerico, il regista toscano ha avuto la meglio ottenendo la statuetta al “Miglior film” per “Il Capitale umano”, pellicola drammatica che ha portato alcuni premi anche agli interpreti protagonisti, nello specifico Valeria Bruni Tedeschi (Migliore protagonista femminile) e Fabrizio Gifuni con Valeria Golino (Migliori non protagonisti maschile e femminile). A Toni Sorvillo è invece stato assegnata la categoria Miglior Protagonista Maschile per il ruolo di Gep Gambardella in “La grande bellezza”.  

pif-la-mafia-uccide-solo-d-estate

DAVID DI DONATELLO 2014, I VINCITORI – Il regista napoletano è stato insignito anche del premio per la Miglior Regia, e al film sono andate inoltre le statuette relative agli Effetti digitali, al Miglior direttore della fotografia, Miglior acconciatore, Miglior truccatore. A “Il capitale umano” invece sono stati riconosciuti la Migliore sceneggiatura, il Miglior fonico di presa diretta e il Miglior montatore. “Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson è stato giudicato il Miglior Film straniero, mentre “Philomena” di Stephen Frears è stato scelto come Miglior film dell’Unione Europea. Alcuni “Premi speciali” sono andati infine a Sophia Loren, Carlo Mazzacurati, Marco Bellocchio e ad Andrea Occhipinti (per Lucky Red).

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *