Formula 1: Michael Schumacher ha perso 20 chili e parla solo con gli occhi

By on giugno 18, 2014
foto michael schumacher corinna

text-align: center”>foto michael schumacher corinna

MICHAEL SCHUMACHER SI E’ SVEGLIATO DAL COMA! Due giorni fa, lunedì 16 giugno è arrivata la meravigliosa notizia che la sua famiglia, i numerosi fans ed il grande pubblico, aspettava ormai da ben 6 mesi: Michael Schumacher si è svegliato ed è uscito dal coma farmacologico!

QUALI SONO LE CONDIZIONI DI SALUTE DI MICHAEL SCHUMACHER? Una notizia che si è ben presto diffusa nel web e che ha fatto il giro, praticamente di tutto il globo ma oggi, dopo un primo momento di gioia, in molti chiedono dettagli sullo stato di salute dell’ex Campione di Formula 1 e cosa non meno importante, quali sono le sue possibilità di miglioramento e quindi, quali i tempi di recupero.

foto-michael-schumacher-campione

MICHAEL SCHUMACHER PARLA SOLO CON GLI OCCHI. Ebbene, come fa sapere la “Bild”, che ha raccolto dettagli circa le condizioni di salute di Michael Schumacher dopo il trasferimento dall’Ospedale di Grenoble al Centro Ospedaliero Universitario Vadois (CHUV) di Losanna – uno dei più rinomati centri mondiali di neurologia -, il pilota tedesco non è più l’uomo di un tempo; oggi l’ex Campione, dopo i mesi di coma farmacologico ha perso più di 20 chili e pesa solo 55 chili, per un’altezza di 1,74 metri ma reagisce alle voci, anche se parla solo ed esclusivamente con gli occhi!

MICHAEL SCHUMACHER TRAFERITO A LOSANNA! Michael Schumacher infatti non sarebbe ancora in grado di parlare autonomamente, ma esclusivamente di rispondere alle voci con gli occhi e quindi con lo sguardo, che in particolare con la moglie Corinna, sembra diventare ancora più intenso e significativo; ma a riguardo la “Bild” precisa, che il sette volte Campione del Mondo, pare avrebbe anche problemi di vista! Dettagli questi, che non erano stati diffusi nel comunicato del risveglio di Schumi diffuso da Sabine Kehm, che aveva solo fatto sapere, che Schumi avrebbe intrapreso un nuovo cammino di riabilitazione delle funzionalità fondamentali, accompagnato da neurologi altamente qualificati, che in considerazione della lunga fase riabilitativa che attende il Campione, hanno già rinnovato il rispetto del segreto professionale e della sfera privata. L’obiettivo immediato dei neurologi comunque, sarà il recupero parziale o totale di funzioni fondamentali, come la respirazione autonoma, la deglutizione, la posizione eretta ed il linguaggio; obbiettivi i cui tempi di recupero non si possono però ancora stimare, essendo diversi i tempi ed i modi di recupero di ogni essere umano. Quanto infine al CHUV, va detto che presso il centro ospedaliero – sito a soli 40 km dalla residenza svizzera della famiglia Schumacher – è stato allestito uno spazio speciale riservato all’ex pilota, che sarà seguito dalla Dott.ssa Karin Diserens, primario dell’Unità Operativa di Riabilitazione Intensiva del Dipartimento di Neuroscienze cliniche, sulla quale la famiglia di Schumacher, ripone le proprie speranze: forza Schumi!

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *