Gomorra, Ciro L’immortale, alias Marco D’Amore, si racconta su Vanity Fair

By on giugno 30, 2014
Tv: 'Gomorra - La serie'; dal 6 maggio debutta su Sky Atlantic

text-align: center”> Ciro L'immortale

NON SONO MAI STATO UN TIPO TRANQUILLO. Così si può riassumere il carattere di Marco D’Amore, diventato famoso grazie alla serie di successo Gomorra. Nel film per la televisione di Sky, Marco D’Amore era il camorrista Ciro L’immortale e il numeroso pubblico di Gomorra l’ha conosciuto per la sua ferocia e spietatezza. Nella vita reale, naturalmente, l’attore non è mai stato un delinquente ma, come racconta in un’intervista a Vanity Fair, “Tranquillo non lo ero e non lo sono. Diciamo che un po’ alla volta ho imparato le regole della convivenza civile”.

LA SALVEZZA DALLE SUORE. Sulle pagine del settimanale Marco D’Amore racconta della sua infanzia non certo semplice, vissuta per strada nel casertano dove racconta: “Di cose brutte ne ho viste parecchie: botte, raid punitivi nei bar, rapine. Una volta fuori dal liceo mi sono preso uno schiaffo da un noto delinquente della zona(…) perché avevo cercato di chiedere aiuto per una persona in difficoltà“. Fino a quando a salvarlo, facendogli scoprire la passione per il palcoscenico, non è stato proprio un suo gesto bruttissimo. Prese a calci una maestra e, così, la madre esasperata lo mandò in un collegio di suore e là incontrò un insegnante che: “organizzava a sue spese concerti, spettacoli. Scoprì in me questo desiderio di palcoscenico”, racconta.

gomorra-cast

UN UOMO DIVERSO. In realtà nella sua famiglia la passione per il palcoscenico è stata sempre viva. Il padre infermiere e la madre insegnante hanno sempre recitato a livello amatoriale, mentre il nonno è stato un attore di cinema. In casa, quindi, si è sempre respirato profumo di cinema e di teatro. E Marco D’Amore ha sempre girato il mondo e l’Italia per le sue tournée teatrali, fino all’enorme successo di Gomorra che l’ha fatto conoscere al grande pubblico come Ciro L’immortale, per interpretare il quale è cambiato anche molto fisicamente, tagliando capelli e barba e perdendo circa 20 chili.

SE MI OFFRONO SOLO PARTI DA FETENTE SMETTO. Un altro uomo, insomma. Sicuramente più affascinante che ha anche un certo seguito tra il pubblico femminile. L’attore però è fidanzatissimo con Daniela di cui su  Vanity Fair dice: “Quando ci siamo messi insieme io stavo per partire, una tournée che durava parecchi mesi. Le promisi che l’avrei chiamata tutti i giorni, ma lei non ci credeva. Invece lo feci e da allora – sono passati quattro anni – non ci siamo mai lasciati“. E la sua più grande paura adesso è quella di rimanere intrappolato nella parte di cattivo e, infatti, dice: Scommettiamo che d’ora in avanti mi proporranno solo parti da fetente? Piuttosto smetto”.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *