Grande Fratello: Carlo Alberto Cavallo abbandona lo staff del reality

By on giugno 5, 2014
Carlo-Alberto-Cavallo-GF

text-align: center”>

carlo alberto cavallo lascia il gf

CARLO ALBERTO CAVALLO SVELA LE INCREDIBILI MOTIVAZIONI DEL SUO “NO” AL GF. Tredici edizioni del reality più famoso e imitato e tanta voglia di raccontarsi. Carlo Alberto Cavallo, storico psicologo del Grande Fratello, svela la vera motivazione che lo ha spinto ad allontanarsi per sempre dal suo ruolo di psicologo del reality. Nel suo libro, fresco di stampa, Cavallo racconta di essersi innamorato di una giovane aspirante concorrente e di aver intrapreso insieme a lei una relazione virtuale. Il tutto si è consumato su Facebook e,tra non detto e frasi a effetto, Cavallo ha perso letteralmente la testa. Ego”, la sua ultima fatica, rappresenta la trasposizione delle conversazioni che lo psicologo ha avuto con Martina, la giovane di cui dice di essersi innamorato. In un momento della sua vita in cui sarebbe stato opportuno rivedere le proprie priorità, Cavallo si è ritrovato a rincorrere il sogno adolescenziale di un amore proibito, consumatosi, più che altro, tra lui e una tastiera. Ora di Martina sembra non esservi più traccia, eppure la sua presenza ha lasciato un segno indelebile nella sua vita, tanto da spingerlo ad abbandonare la sua professione.

grande-fratello-foto-1

MARTINA RAPPRESENTA LA VOGLIA DI EVADERE DALLA REALTA’. La casa, la famiglia, una professione appagante e un posto di prestigio a Mediaset. Tutto sembrava essere davvero perfetto, fino a quando Carlo Alberto Cavallo si imbatte in Martina, una giovane aspirante concorrente del Grande Fratello. I due iniziano a sentirsi su Facebook: lo psicologo ne rimane folgorato. Proprio una frase della ragazza (Con gli uomini ho molte premure, ma nessuno scrupolo, ne faccio uso come un’aspirina. Quando si tratta di un uomo mio, però, rischio tutto, divento infinita finchè non finisco) avrebbe rappresentato il crocevia in prossimità del quale Cavallo avrebbe preso la decisione che gli avrebbe cambiato la vita. Abbandonare il Grande Fratello (interagire con i concorrenti rappresenta una violazione del regolamento) e in concomitanza la sua professione di psicologo, per essere libero di pensare come vuole. Cavallo non si è concesso una seconda chance: per lui tutto è bianco o nero, eppure qualche sfumatura deve pur averla vista. Si aprono le prospettive di un futuro da scrittore, per Carlo Alberto Cavallo, il cui primo pensiero va assolutamente alle sue figlie: questa storia è per loro. La storia di una relazione “complessa e contraddittoria”, come lui stesso l’ha definita, la storia di un uomo che ha il coraggio di mollare tutto e ripartire da zero. Di fronte a questa verità disarmante, non ci resta che augurare Buona Fortuna al Dott. Cavallo.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

One Comment

  1. Rossella

    giugno 6, 2014 at 10:05:18

    Mi sembra una storia interessante. L’aspetto che piu’ mi incuriosisce e’ quello relativo alla scelta di abbandonare il lavoro.
    Si tratta di una scelta abbastanza comune che talvolta viene posta in essere anche dalle donne che magari scelgono di allontanarsi dal mondo del lavoro per dedicarsi alla famiglia o alla crescita di un figlio.
    Forse queste scelte meglio definiscono la nostra cultura.
    La rinuncia per il nuovo inizio e non la vita come flusso incessante. Forse la famiglia numerosa sembra una realta’ anacronistica perche’ concepiamo la persona come una pausa.
    Io per sensibilita’ mi sento lontana da questo mondo d’idee: mi sembrerebbe di dare alla vita la fisionomia del treno in corsa!
    Si tratta di una mentalita’ diversa dalla mia che pure rispetto: ci mancherebbe!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *