Mondiali 2014, i calciatori più brutti del campionato del mondo brasiliano

By on giugno 19, 2014
Mondiale-2014

text-align: center”>logo

NON SONO TUTTI BELLI I CALCIATORI DEL MONDO. Ebbene no, non sono tutti belli gli atleti dei Mondiali 2014. È vero, siamo abituati, specialmente noi donne, a pensare ai calciatori come a moderni gladiatori: belli, forti e atletici ma a voler guardare bene non sono tutti sempre così. Insomma i calciatori partiti per il Brasile non sono tutti affascinanti e sexy come il nostro Claudio Marchisio, per esempio. Il centrocampista della Juventus e della Nazionale, infatti, è considerato il giocatore più bello dalle tifose italiane. E siamo sicure non solo da loro. La classifica dei belli potrebbe continuare, però, vogliamo farne un’altra questa volta: quella dei meno belli.

ITALIANI E INGLESI TRA I PIU’ BRUTTI. Complici, forse, pure inquadrature televisive non particolarmente attente a cogliere la bellezza di un volto o di un fisico, in questa non meritoria classifica abbiamo trovato diversi calciatori. Gli europei sono quelli più numerosi e ci sono ben due italiani e due inglesi. E, così, a non colpire proprio per il loro fascino ci sono gli italiani Gabriel Paletta e Giorgio Chiellini, rispettivamente difensore di origini argentine del Parma e difensore della Juventus. Due posti anche per l’Inghilterra con Leighton Baines, difensore, e Wayne Rooney, attaccante noto anche in Italia.

baines

IL PRIMATO DELLA BRUTTEZZA AL SUD AMERICA. Secondo questa classifica, poi, l’America Meridionale conta tre calciatori tra i meno affascinanti e sono: il centrocampista argentino Angel Di Maria, quello messicano Hector Herrera e l’attaccante dell’Equador Fidel Martinez. Dal Vecchio Continente arrivano anche i centrocampisti Marouane Fellaini e Arijen Robben, rispettivamente centrocampisti della nazionale belga e olandese. Unico rappresentante dell’Africa, poi, è una vecchia conoscenza del calcio italiano il centrocampista ghanese Sulley Muntari che, in passato, ha giocato nell’Udinese, nell’Inter e nel Milan. Infine nella squadra dei brutti dei Mondiali dì Brasile 2014 troviamo anche il portiere della nazionale sud coreana Kim Seung-Gyu. Insomma, fidanzati e mariti possono stare tranquilli, il fascino del calciatore non colpisce sempre.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    giugno 19, 2014 at 19:46:01

    Tanto per farci degli amici!
    Che dire? Dio salvi la Regina!
    A proposito di monarchie… secondo me gli inglesi ci stanno antipatici (a chi stanno antipatici!) perché amano il protocollo. Sbaglio?
    Facciamo un gioco. Se il principe Carlo –sua altezza reale il principe Carlo- non avesse dovuto abdicare in favore del primogenito –sua altezza reale il principe William- allora, siamo poi così sicuri che noi –italiani!- popolo degli amici di Maria -e dei lucchetti a Ponte Milvio- non saremmo riusciti a trovare qualcosa di romantico nello scatto – il celeberrimo scatto dell’albero con le incisioni- che ritrae la giovane Camilla Parker Bowles – ormai duchessa di Cornovaglia- e il principe Carlo. Alla fine si sono sposati!
    Mi rendo conto che a fare da sfondo a questa vicenda c’è la storia della principessa Diana – che di colpo ci ha fatto diventare più buoni!- e ha avuto il triste epilogo che tutti conosciamo, però sta di fatto che gli scandali della corona inglese sembravano starci particolarmente a cuore.
    Il matrimonio di William e Kate sembra aver messo la parola fine anche allo spasmodico interesse mediatico che fino a pochi mesi prima attanagliava il povero Henry. Che dire? Secondo me Rocco Siffredi stavolta gli ha fatto un assist pazzesco, se l’Italia dovesse perdere penseranno che non sono soli 😉
    Consolatorio!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *