“Orange is the new black”, in Italia da settembre. Anche Mary Steenburgen nella terza stagione

By on giugno 19, 2014
Orange is the new black

text-align: center” align=”JUSTIFY”>Orange is the new black

UNA NUOVA SERIE DELLA PIATTAFORMA DI STREAMING NETFLIX. Mentre il cruento House of Cards ha tentato di indagare nelle pieghe più perverse del potere, un’altra serie del sito americano di streaming Netflix ha aperto le porte su un mondo sconosciuto, quello del carcere. Orange is the new black è infatti ispirato alle memorie di Piper Kerman e tratta l’avventura di una donna in una prigione federale. Ogni stagione si compone di tredici episodi, ciascuno della durata di 55 minuti.

LA DURA PENA IN UN CARCERE FEMMINILE. La trama è costruita su due piani temporali: mentre Piper Chapman sconta la pena di un anno nel carcere di Litchfield, vengono raccontate le vite passate delle altre detenute. La colpa della protagonista riguarda gli anni successivi all’università, quando infatuata di una donna coinvolta in un grande traffico di droga, se ne è quasi inconsapevolmente resa complice. Nonostante vengano raccontati anche episodi dolorosi, la serie ha un tono da dark-comedy, assomma in maniera efficace commedia e dramma.

cast

PERSONAGGI PRINCIPALI E INTERPRETI. Piper Chapman è interpretata da Taylor Schilling, la Veronica Callaghan della serie tv Mercy. Al momento di entrare in carcere, riceve la proposta di matrimonio dal suo compagno Larry Bloom, un aspirante scrittore impersonato da Jason Biggs, noto protagonista della saga comica American Pie. Laura Prepon recita nel ruolo di Alex Vause, la ex-ragazza di Piper; pare che l’attrice e regista statunitense, che è apparsa in serie di successo come How I met your mother, Doctor House e Medium, si sia presentata al provino per ottenere il ruolo della protagonista, ma il regista l’abbia trovata subito adatta per quello della fidanzata e rivale. Kate Mulgrew, nota soprattutto per aver vestito i panni del Capitano Janeway in Star Treck-Voyager, è la temibile cuoca della mensa della prigione; nella vita precedente al carcere, aveva rapporti con la mafia russa. Miss Claudette, interpretata da Michelle Hurst, nasconde segreti legati alla sua impresa di pulizie, nella quale accoglieva ragazze in difficoltà.

L’ANNUNCIO DELLA TERZA STAGIONE. Ancor prima del debutto ufficiale su Netflix della seconda stagione, Taylor Schilling, attraverso Instagram, aveva annunciato che ne sarebbe sicuramente seguita una terza. Mary Steenburgen, che nel 1981 vinse il premio Oscar come miglior attrice non protagonista, ha rivelato su Twitter che sarà presente nella nuova serie, senza specificare quale sarà il suo personaggio. In Italia la serie è ancora inedita; il canale a pagamento Mya aveva inizialmente annunciato la programmazione per giugno 2014; lo slittamento a settembre, invece, farà sì che le prime due stagioni vengano trasmesse senza alcuna interruzione.

About Walter Farnetti

Walter Farnetti è nato a Roma nel 1989. Dopo il liceo classico, studia lettere e storia dell'arte all'Università di Bologna. Se ne pente, ma continua ad interessarsi di televisione, cinema e teatro; adora la politica e compra libri compulsivamente. Con il master in giornalismo gastronomico presso il Gambero Rosso, dà sfogo anche alla sua ossessione per il cibo. Ha molti progetti che non porterà mai a termine e una foto con Pippo Baudo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *