Serie A di calcio, diritti tv: Sky mantiene l’esclusiva, compromesso con Mediaset. Eurosport pronta a ricorso

By on giugno 27, 2014
Serie A, Sky e Mediaset trovano l'accordo

text-align: center”>Serie A, Sky e Mediaset trovano l'accordo

CALCIO, SERIE A 2015/2018: SKY E MEDIASET SI DIVIDONO I DIRITTI TV, EUOSPORT CONTESTA L’ACCORDO. Pace fatta, almeno per adesso, tra i due principali competitors del mercato televisivo italiano nel settore sportivo. La decisione della Lega ha accontentato sia il gruppo di Cologno Monzese che il colosso di Murdoch, con un sostanziale mantenimento delle posizioni acquisite negli ultimi anni e variazioni non particolarmente significative a livello di esclusive sugli incontri dell’una piuttosto che dell’altra fascia di squadre. I due rivali sembrano aver seppellito l’ascia di guerra dopo una lunga ed impegnativa battaglia legale culminata in diffide e minacce di ricorsi in ogni sede, ma il terzo incomodo rappresentato da Eurosport ha già reso nota l’intenzione di opporsi nelle forme possibili al compromesso ratificato dalla Lega Calcio. Ad avviso dei rappresentanti dell’emittente di John Malone, nell’ultimo atto della vicenda che vedeva contrapposte le due corazzate dell’editoria interessate alla leadership in Italia nel campo della trasmissione dei grandi eventi sportivi nazionali, sarebbero stati violati principi elementari di equidistanza e libera concorrenza.

ilaria-damico-sky-sport_0

INTESA PER I DIRITTI TV DELLA SERIE A DI CALCIO, SKY E MEDIASET MANTENGONO LE POSIZIONI ACQUISITE. Ai sensi dell’intesa trovata nelle sedi competenti, sarà il circuito satellitare controllato da Rupert Murdoch a godere del diritto di mandare in onda l’intero lotto relativo agli incontri del campionato della massima serie italiana, mentre Mediaset conserverà l’esclusiva sul cosiddetto “pacchetto B” attinente alle migliori partite della A dal 2015 al 2018 sul digitale terrestre. Sky investirà 572 milioni per il lotto A ed anche il pacchetto D, con una copertura capillare (132 partite in esclusiva) del torneo dall’inizio alla fine, comprensiva delle gare dei club di fascia medio-bassa grazie alla sub-licenza concessa col beneplacito della concorrenza, dalla quale andrà a riprendersi il blocco di match ufficialmente assegnati alla tv di Berlusconi con una offerta superiore.

CALCIO, CONCESSIONE DIRITTI TV DELLA SERIE A: EUROSPORT SI OPPONE A PATTO SKY-MEDIASET. Meccanismo complesso e per questo non digerito dagli outsider come Eurosport, che per bocca del suo massimo dirigente ha espresso forti dubbi sulla legittimità del patto stipulato 48 ore fa sotto l’egida della Lega. Secondo la tesi esposta all’indomani dell’accordo da Liberty Media, la “spartizione” effettuata in materia di diritti del triennio 2015/2018 contravverrebbe almeno in parte alle regole dell’asta più volte citate dagli stessi contendenti nel corso dell’aspro confronto a distanza alla vigilia dell’accordo, scavalcando peraltro la mediazione dell’Agcom. Sempre Malone, intenzionato a valutare l’ipotesi alla giustizia ordinaria per tutelare gli interessi del suo gruppo editoriale, la “Confindustria del pallone” si sarebbe volontariamente privata di 150 milioni di euro “pur di non scontentare” i due soggetti dominanti del mercato nazionale.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *