Temptation Island: ecco il cast completo

By on giugno 22, 2014
Il cast di Temptation Island

text-align: center”>Il cast di Temptation Island

TEMPTATION ISLAND, ECCO IL CAST COMPLETO – Il 3 luglio su Canale 5 in prima serata, per quattro puntate, andrà in onda Temptation Island, il nuovo programma targato Maria De Filippi che riprende il “vecchio” Vero Amore andato in onda nel 2005. Negli ultimi giorni sono trapelate le prime indiscrezioni confermate nelle ultime ore: ci saranno cinque coppie tra cui le due nate a “Uomini e Donne” formate da Cristian con Tara e Giorgia con Maidredi insieme a tre coppie comuni. Ci saranno dodici tentatori e dodici tentatrici tra cui le ex corteggiatrici Teresa Cilia e Germana Meli, che si contendevano Tommaso. Tra loro anche l’ex tronista Natalia Angelini. Anche tra i tentatori ci sarà qualche ex corteggiatore di Uomini e Donne. Filippo Bisciglia, ex Grande Fratello, sarà il “confidente” delle coppie.

filippo-bisciglia

TEMPTATION ISLAND, DAL 3 LUGLIO SU CANALE 5 – Nel 2005 Vero Amore ottenne un buon successo nonostante la messa in onda nel periodo estivo. Dopo nove anni Maria De Filippi ha deciso di puntare nuovamente sul programma che mette a dura prova i sentimenti di cinque coppie, conosciute e non. Claudio Leotta, autore della De Filippi e di Temptation Island, ha svelato qualche curiosità sul programma e i suoi protagonisti a “Il Corriere della Sera” e assicura che la volontà e l’intento del programma è quello di raccontare i sentimenti e non di portarli alla rottura:

Nonostante sono tutti bellocci, c’è l’ingegnere, la studentessa, l’agente di commercio. Non sono coppie stereotipate. L’unico tratto comune è che hanno tra i 22 e 35 anni, cioè appartengono a quella fase della vita in cui ancora tutto può succedere. Vogliamo un racconto dei sentimenti, tutto basato sulla la verità, un requisito fondamentale per un progetto che non viene raccontato ma solo mostrato“. La nostra versione rispetto a quella originale dove la provocazione è evidente, rappresenta un viaggio all’interno dei sentimenti della coppia. Non è istigazione al tradimento. Il senso del programma non è far scoppiare la coppia, altrimenti avremmo preso degli attori. Qui sono tutti dei ragazzi che decidono di mettersi alla conoscere altre persone e per vedere come il proprio partner si comporta quando incontra qualcuno, come succede nella vita reale”

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

4 Comments

  1. niccolo1974

    giugno 22, 2014 at 19:33

    sono contento che riparte la seconda edizione di vero amore anche se è cambiato il nome in tempation Island.. ma il succo del programma è simile a vero amore… , tra i protagonisti anche natalia angelini… e ex tronisti di ued come christian e tara..e tanti altri tra tentatori e tentatrici…. vedremo come sarà il nuovo programma di maria..

  2. niccolo1974

    giugno 22, 2014 at 19:35

    4 puntate poche però

  3. niccolo1974

    giugno 22, 2014 at 22:09

    dovevo ascoltare only the heart vero mignis..

  4. Rossella

    giugno 23, 2014 at 10:27

    Secondo me la mancanza di MDF si farà sentire perché lei riesce a rendere coerente ogni sequenza narrativa; riesce a portare in video degli stati d’animo e questa è cosa assai rara. C’è una fetta di pubblico che non si è completamente assuefatta al “sensazionalismo” e in lei rivede la modestia, il pudore e anche quell’imbarazzo che nella vita non guasta mai.
    In questi giorni il prefetto di Perugia si è lasciato andare a dichiarazioni molto forti che mi hanno toccato proprio perché nella vita di tutti i giorni si ha la riprova che quanto afferma non è il Vangelo.
    A mio avviso si tratta di un punto di vista che poteva andare bene 15/20 anni fa, eppure i genitori non ne avevano colpa alcuna perché in larga parte si trattava di ragazzi di buona famiglia quandanche di umili origini. Ci sono anziani che hanno investito tutta la loro vita per recuperare la vita dei propri figli.
    Che dire? Secondo me l’umore della gente si è alterato a prescindere dal fatto che facciano o meno uso di sostanze stupefacenti. E’ molto comune darsi un tono, le cause di questo diffuso malcostume sono le più disparate; citarne una significherebbe tralasciare tutte le altre; ma è proprio il tono dell’umore il problema. Quelli che possono apparire sbalzi d’umore, il più delle volte, indicano un’inadeguatezza del soggetto, magari si tratta di qualcosa di transitorio. Prima si usciva per andare a guardare le vetrine, oggi si esce per fare shopping e il potere d’acquisto divide le persone e genera frustrazione. Inquadrando la cosa a largo raggio mi vengono in mente le raccomandazioni e la crisi della meritocrazia, andrà da sé che chi ricoprirà quella mansione si sentirà un Padreterno. E poi leggo robe imbarazzanti di madri che sono in apprensione perché i loro ragazzi sono educati e si chiedono se un giorno o l’altro faranno coming out e se devono incoraggiarli a dire le cose come stanno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *