Dichiarazioni Pif dal Giffoni Experience 2014: “Scegliamo i nostri eroi prima che lo faccia la mafia”

By on luglio 18, 2014

PIF DAL GIFFONI EXPERIENCE 2014: “SCEGLIAMO I NOSTRI EROI PRIMA CHE LO FACCIA LA MAFIA” – Tanti ospiti per la prima giornata della 44esima edizione del Giffoni Experience, la rassegna cinematografica dedicata ai racconti per bambini e ragazzi che si è arricchita, tra le altre, della presenza di Pierfrancesco Diliberto, meglio noto al grande pubblico con il diminutivo di Pif. Davanti ad un ben nutrito gruppo di bambini e ragazzi, Pif ha colto l’occasione per fare dell’ironia sull’onda di successo che lo ha travolto dopo l’uscita de La Mafia Uccide Solo D’Estate, ma non si è risparmiato nello spronare le giovani generazioni a trovare i propri idoli perseguendo sani ideali, ricordando attraverso esempi del nostro recente passato come troppo spesso siano le mafie a decidere per noi chi siano gli eroi, e nel farlo tolgono la vita a chi meriterebbe di viverla con tutti gli onori. Non rinuncia poi a fare della buona e sana autoironia per descrivere come, dopo l’opera prima da regista uscita all’incirca un anno fa, la sua visibilità sia cambiata in meglio, paragonandosi addirittura ad una popolare mangiatrice di paparazzi.

il-testimone-pif

PIF DAL BLUE CARPET: “SONO UN BELEN AL MASCHILE!” – Scherzando, sottolinea come prima dell’uscita del suo film La Mafia Uccide Solo D’Estate nessuno desse più di tanto peso alla sua esistenza, ma da quando tale pellicola si è affermata come fenomeno cinematografico improvvisamente tutti hanno iniziato a riconoscerlo e fermarlo, praticamente diventando “Un Belen al maschile!“. Mentre è al lavoro sul suo secondo lungometraggio nelle vesti da regista, ricorda come, prima che l’opera prima finisse sotto gli occhi del grande pubblico nazionale, le sue preoccupazioni si concentrassero prevalentemente sulla reazione dei cittadini palermitani, la cui immagine, almeno nella prima parte del film, non ne esce in ottime condizioni. Poi si sposta sul prosieguo della neonata attività da regista, che vede l’ex iena impegnato in un secondo lavori in cui l’intenzione essenziale sarebbe quella di “Mantenere la stessa freschezza e spontaneità” del film già visto precedentemente nelle sale, con la solida speranza che il successo continui a viaggiare sulla stessa frequenza d’onda. Infine, scherza sul Giffoni citando uno degli ospiti che tra qualche giorno calcherà lo stesso blue carpet:

Qui al Giffoni sembra davvero Hollywood, mi sento come Richard Gere!

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

One Comment

  1. Pingback: Giffoni Experience / le ultimissime del 19/7 e Giorgio Napolitano, Club Dogo, Matt Bomer, Roberto Saviano, Claudia Gerini LB | DaringToDo.comDaringToDo.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *