Rds Academy, Giuditta Arecco è la vincitrice della prima edizione del talent radiofonico targato Sky

By on luglio 8, 2014
Giuditta-vincitrice-prima-edizione

text-align: center”>Giuditta-vincitrice-prima-edizione

RDS ACADEMY, GIUDITTA ARECCO VINCE LA PRIMA EDIZIONE – Dopo sette puntate trasmesse su Sky Uno, il talent show radiofonico “Rds Academy” ha decretato ieri sera (7 luglio) la vincitrice della prima edizione: si tratta di Giuditta Arecco, una 28enne di Varazze. La giovane si è aggiudicata la vittoria, oltre che un contratto radiofonico con l’emittente RDS, sbaragliando l’agguerrita concorrenza dei colleghi Manola Moslehi, Gianluca Gazzoli, Daniela Cappelletti, Ilaria Deni, Stefano Mastrolitti (finalista), Diego Zappone, Manuel Sarca, Matteo Campese, Davide Alex Oki, Antonella Calabrese e Fabio Persico. I tre giudici Anna Pettinelli, Matteo Maffucci e Giovanni Vernia, hanno messo alla prova, puntata dopo puntata, le aspiranti voci radiofoniche, arrivando a proclamare la vincitrice: i concorrenti hanno dovuto affrontare varie prove tra cui una di dizione, una nella quale avevano pochi secondi a disposizione per indovinare titolo e autore di un brano e una di improvvisazione radiofonica basata su un tema scelto al momento. Giuditta Arecco entrerà dunque nella squadra di RDS, ma quali caratteristiche ha mostrato di possedere?

rds-academy-giudici

RDS ACADEMY, COME DEVE ESSERE UN BUON CONDUTTORE RADIOFONICO? – I tre giudici avevano le idee chiare fin dall’inizio e  sul sito di Sky Uno ne sono spiegate alcune: “Un buon conduttore deve essere un ottimo comunicatore, spigliato, con una buona dizione. Lo sbaglio più frequente è quello di impostare la voce, rendendola innaturale” ha spiegato Anna Pettinelli, da anni volto di RDS. Il suo collega Matteo Maffucci, nonché membro del duo musicale Zero Assoluto, ha inoltre aggiunto: “Un buon speaker radiofonico deve avere personalità e il giusto mix di incoscienza e determinazione”. Giovanni Vernia infine ha concluso: “Cerchiamo innanzi tutto una persona empatica, naturale, spontanea. La dizione non è fondamentale, conta molto di più la personalità”. Che ne sarà ora di Giuditta Arecco? Sicuramente sentiremo presto la sua voce ai microfoni di Rds.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *