Suor Cristina rinnova i voti, nel frattempo secondo la Universal il disco potrebbe non uscire

By on luglio 29, 2014

text-align: justify”>Suor-Cristina-Rai-2

SUOR CRISTINA RINNOVA I VOTI OGGI 29 LUGLIO 2014 – I protagonisti della seconda edizione di The Voice sono scomparsi dalla circolazione già pochissimo tempo dopo l’ultima puntata del programma (trasmessa in diretta su Rai 2 a inizio giungo). L’addio dagli schermi più clamoroso però per il momento rimane quello della vincitrice, la 25enne Suor Cristina Scuccia. Che fine ha fatto la sorella siciliana, pupilla di J-Ax, dopo aver trionfato sull’altrettanto agguerrito Giacomo Voli? Come riporta Di Più Tv, proprio oggi la giovane religiosa rinnoverà i voti di ‘castità, povertà ed obbedienza” ad Assisi, per poi pronunciare quelli definitivi il prossimo anno. Per ora Cristina continua a vivere presso il convento milanese delle Orsoline che la ospitava anche quando è diventata un caso mediatico mondiale, ed è tornata alla vecchia vita. Nonostante i milioni di visualizzazioni Youtube che la Blind Audition della suora aveva registrato in pochissimi giorni infatti, l’inedito “Lungo la riva” – scritto per le i da Neffa e presentato sul palco per la finale di The Voice of Italy – non ha raggiunto i risultati sperati. Come sappiamo però il vincitore del talent dovrebbe avere un contratto per pubblicare un disco inedito con la Universal: che ne sarà dunque dell’album d’esordio di Suor Cristina?

suor-cristina-battle-luna-palumbo

SUOR CRISTINA PERDE CONTATTI CON UNIVERSAL, IL DISCO POTREBBE NON USCIRE MAI – Secondo i discografici che dovrebbero occuparsi della faccenda, la suora sarebbe sparita facendo perdere le proprie tracce, quindi il disco potrebbe anche non uscire mai. Dopo aver rinnovato i voti Suor Cristina tornerà ad occuparsi della propria propensione verso il canto e la musica, che l’ha portata a partecipare a The Voice of Italy vincendo il programma? Dato che anche lo stesso coach J-Ax aveva confermato di non avere più avuto sue notizie, noi nutriamo dei seri dubbi in merito. Una domanda dunque ci sorge spontanea: perché partecipare ad un talent se poi, dopo aver trionfato sull’agguerritissima concorrenza, non si colgono le opportunità professionali che esso può offrire? Di certo ad uno qualsiasi degli altri concorrenti, un contratto discografico con una major avrebbe fatto comodo. Per ora il discorso è da rimandare all’autunno.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

3 Comments

  1. imperfetto

    luglio 29, 2014 at 16:48

    Posso dare un consiglio? Lasciate stare i dubbi e le domande più o meno spontanee che questi dubbi generano! Voi media avete dimostrato in tutti questi mesi (lo dico in senso buono non prendetela male) di non averci capito nulla della partecipazione di Suor Cri a The Voice… lei è troppo trasgressiva… va contro ogni regola del mondo dello show business così come voi lo conoscete… aspettate l’autunno e poi qualcosa di cui scrivere ci sarà!

  2. Giovanni

    luglio 29, 2014 at 20:46

    Suor Cristina non ha partecipato a the voice per ottenere un contratto con una casa discografica e tanto meno per un discorso commerciale. Non l’abbiamo votata per questi motivi ma perche’ abbiamo apprezzato le sue performances canore , il suo temperamento scenico ineccepibile, per la sua postura icastica e coerente con la sua scelta di vita, per la sua voce intonata,leggiadra,dolce , antinomica ad altre chiassose,dozzinali da entreneuse del Moulin Rouge,McDonald,night club, piano bar. Per il suo volto iridescente,luminoso , pulito. La vera arte e’quella che trasmette valori,emozioni,gioia. Nessuno era in grado di competere con la sua carismatica personalita’ e le sue doti canore e sceniche. Ha arricchito uno spettacolo che soffriva di anoressia con personaggi loffi e narcisisticamente ipertrofici ed esibizionisti e di poco interesse per le case discografiche e per il pubblico con qualche eccezione. Suor Cristina ha vinto meritocraticamente come talento puro, ineguagliabile. Il tutto colorito da una energia esplosiva da BIGBANG della musica,una cattedrale spirituale telematica che ha affascinato e stupito milioni di internauti del ciberspazio. Ha scritto una pagina di storia e la storia non e’ la scienza del passato ma la scienza dell’uomo nel tempo che ha sancito il suo trionfo come vincitrice del palinsesto.

  3. Pingback: Niente Sanremo per Suor Cristina Scuccia: le orsoline dicono no. Incertezza per il disco | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *