SuperQuark: Piero Angela questa sera su Rai 1 con corpose novità. Nuove rubriche e scenografia rinnovata

By on luglio 3, 2014
superquark-2014

text-align: center”>nuova stagione superquark piero angela rai 1

SUPERQUARK: PIERO ANGELA TORNA SU RAI 1 CON CORPOSE NOVITÀ – Non risente dei suoi lungi anni di messa in onda il popolare contenitore scientifico SuperQuark, ideato e condotto da Piero Angela, che questa sera torna sugli schermi con il tradizionale appuntamento estivo per discutere di scienza, natura, tecnologia ed attualità in senso più ampio alla scoperta della realtà che ci circonda. Tante novità contribuiranno ad arricchire il racconto in studio, prima fra tutte il rinnovamento della scenografia con un nuovo spazio progettato da Trixie Zikowsky, già ideatrice della casa del GF e della scenografia di Sanremo ’14, dotato di grandi schermi capaci di proiettare immagini su pareti, soffitto e pavimento (le immagini dopo il salto). Con l’introduzione di nuove rubriche il racconto dello sviluppo dei nostri giorni si arricchirà di temi quali sessualità e tecnologia, permettendo allo spettatore anche di comprendere meglio temi scientifici complessi grazie ad una efficacie semplicità e fluidità di racconto. Ecco tutte le novità della stagione.

piero-angela-superquark-scenografia-2014

Nella Gallery il nuovo studio di SuperQuark con Piero Angela

PER SUPERQUARK NUOVA SIGLA, NATURA E TANTA ATTUALITÀ – Rinnovata la sigla, che avrà sempre le note de L’aria sulla quarta corda di Bach, ma che si arricchirà della presenza virtuale degli Swingle Singers ottenuta grazie a particolari effetti video, mentre ad aprire le danze, questa sera, vedremo subito un documentario della BBC che descrive la vita dei primati di India, Perù, Madagascar e del Borneo. Oltre alle immagini provenienti dal mondo della natura, che non mancheranno e porteranno lo spettatore alla scoperta di delfini, orsi e pinguini, il discorso punterà l’accento anche su reali problemi legati ai vizi della società attuale come il dilagante fenomeno dell’abuso di alcool tra i più giovani, evidenziato in studio con il supporto del professore e scrittore Luigi Ranieri, mentre con Alessandro Rotondo la discussione punterà al connubio tra cervello e criminalità. Se per Le Iene il caso Stamina è diventata bandiera di un intero e lungo ciclo di servizi, per SuperQuark sarà pretesto per divulgare informazioni reali e comprovabili sullo sviluppo dell’utilizzo delle cellule staminali in medicina grazie alla competenza del professor Michele De Luca.

TORNA ALBERTO ANGELA, NOVITÀ SCIENTIFICHE E TANTE NOTIZIE FALSH – Non mancherà la presenza dei servizi di Alberto Angela, figlio del conduttore, che in questa nuova stagione ci trasporterà alla scoperta di segreti militari, della bellezza delle mura Aureliane e di altri meravigliosi posti sparsi in giro per l’Italia e per il mondo di cui scoprire storie conosciute o recondite. Oltre ai tanti servizi incentrati sulle evoluzioni in campo scientifico quali stampanti di organi e tessuti o auto ultra veloci, nuove pillole flash ci porteranno a conoscenza attraverso grafica e numeri dei cambiamenti che stanno caratterizzando la nostra epoca, oltre a spiegare con semplicità i grandi e spesso incomprensibili concetti della scienza attraverso simpatici cartoni animati realizzati dall’estro di Bruno Bozzetto. “Scienza in cucina“, “Dietro le quinte della storia” e “Polvere di stelle” torneranno con nuovi argomenti da conoscere ed approfondire.

L’appuntamento con la nuova stagione e tutte le novità al seguito comincia questa sera, 3 luglio, dalle 21.10 circa come sempre su Rai 1, e procederà ogni giovedì per tutta l’estate fino al prossimo 28 agosto. Il programma è realizzato negli studi del Centro Produzione Rai di Torino con la regia di Gabriele Cipollitti.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *