Gotham, The Flash e i progetti Marvel: invasione seriale per supereroi

By on agosto 27, 2014

Vademecum del bravo sceneggiatore, pagina uno: se vuoi scrivere una serie tv di successo i mondi nei quali puoi sguazzare sono pochi e ben definiti: crime drama, e nello specifico police procedural, legal drama e prison drama; teen drama e medical drama: il fatto che la signora Shonda Rhimes si prepari al nuovo anno televisivo con un giovedì dell’ABC “shondacentrico” che prevede il lancio dell’undicesima stagione di Grey’s Anatomy 11, gli intrighi dei politici di Scandal e la nuova serie a tema legal con Viola Davis, How to get away with murder, ne è la prova.

Tutto giusto, se non per il fatto che proprio in questi ultimi anni c’è un altro genere che, grazie al successo dei prodotti cinematografici gemelli, ha preso piede nella tv d’oltreoceano e, di rimando, nella nostra offerta pay, tanto di Mediaset quando di Sky: i supereroi!

Guru delle produzioni audiovisive dedicate ai protagonisti dei fumetti è la Marvel che, con un progetto imponente, ha sfornato trilogie su trilogie portando al successo personaggi come Iron Man, Thor e Capitan America. Nonostante il loro predominio assoluto, un certo Christopher Nolan con la trilogia del Cavaliere Oscuro ha quasi riscritto l’iconografia contemporanea del supereroe, macchiando il suo Batman di un lato oscuro e umano che ha fatto breccia nel cuore degli addetti ai lavori e non solo. Ora, per la prossima stagione televisiva Marvel da una parte e DC Comics dall’altra (ma non solo!) si lanciano nel mondo seriale con conferme importanti e molte novità.

foto_arrow

The Flash, universo DC, sbarcherà in America il prossimo ottobre. Barry Allen, il velocista scarlatto, ha dalla sua il traino di Arrow di cui è spin off, sul canale The CW. La serie madre con protagonista Freccia Verde è stata mandata in chiaro da Italia 1 in prima visione, con picchi di ascolto superiori ai tre milioni e risultando nel 2013, anno di lancio della serie in Italia, il prodotto seriale più visto dell’anno. Con The Flash, però, bisogna andare cauti dato che il backdoor pilot sperimentato con Arrow non ha generato l’entusiasmo sperato.

Per rimanere nell’universo DC, parliamo di Gotham; la serie con protagonista Ben McKenzie, Ryan di O.C. per intenderci, narra le vicende di un giovane commissario Gordon, alle prese con il lato oscuro della città. Considerato una sorta di prequel di Batman, vede un piccolo Bruce Wayne rimasto da poco orfano e seguirà l’amicizia che legherà il giovane ragazzo proprio al commissario impegnato nella lotta con i futuri storici cattivi dell’universo DC: da Catwoman passando per Pinguino, fino a Due Facce e Joker. La potenzialità della serie è stata fiutata ancora una volta da Italia 1 che, il 7 ottobre, trasmetterà in chiaro i primi due episodi, per poi passare il pacchetto a Premium Action a meno che un successo imponente non faccia riflettere i vertici Mediaset sulla possibilità di “regalare” la serie al suo pubblico così come già fatto per Arrow.

Infine, concediamoci un breve viaggio nel mondo Marvel. Qui le cose si fanno complicate: come anche per il cinema, la Marvel dimostra di possedere un piano d’azione ben più imponente, presentando in collaborazione con il network on demand Netflix, già produttore di cult come House of cards e Orange is the new black, quattro produzioni di tredici episodi ciascuno con protagonisti quattro supereroi in previsione di una quinta serie tv che li raccolga tutti. I supereroi sono: Daredevil, Jessica Jones, Pugno D’acciao e Luke Cage che, secondo i progetti della Marvel, si congiungeranno nella miniserie crossover The Defenders.

Se non volete farvi trovare impreparati a questa nuova ondata di supereroi è bene che vi mettiate a studiare da subito, fumetti alla mano!

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

3 Comments

  1. Pingback: Arrow 3: nel nuovo promo il bacio tra Oliver e Felicity | LaNostraTv

  2. Pingback: Red Band Society, primo episodio: le differenze dei Braccialetti Rossi americani | LaNostraTv

  3. Pingback: Ashecliffe: il prequel seriale di Shutter Island con Scorsese regista del pilot | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *