Italia’s Got Talent 2015: Vanessa Incontrada rimpiazza il vuoto di carisma, Nina Zilli dimentica la coerenza

By on agosto 9, 2014

ITALIA’S GOT TALENT 2015: VANESSA INCONTRADA LA GIUSTA RISPOSTA ALLA MANCANZA DI CARISMA – Non ci sono dubbi sul fatto che la versione italiana di Got Talent, dopo l’improvviso passaggio su Sky che ha minato i buoni propositi di De Filippi and company, stia per fare il grande salto di qualità, anche alla luce dei nuovi arrivi in giuria annunciati ieri, e della prevedibile freschezza in conduzione di Vanessa Incontrada. Una conduzione che non farà rimpiangere il fortunato duo Rodriguez-Annicchiarico, ben costruito nell’ambiente mediasettano ma difficile da esportare su quell’ambiente d’elite quale è Sky, e che non avrebbe potuto far leva su di una certa complicità pregressa con i volti della giuria, derivante in questo caso dai contatti già sostenuti dalla Incontrada con Claudio Bisio nei vecchi tempi di Zelig. All’esigenza di portare carisma in conduzione, che spesso mancava sul palcoscenico Canale 5, è stata data come giusta risposta la divisione di uno storico duo, ora separato dai ruoli che il format impone ma collegato da un ponte invisibile che non mancherà di regalare siparietti goliardici e intelligenti, colmando quel vuoto di personalità a cui ci eravamo abituati in precedenza.

LUCIANINA PER IL BENE DEL FORMAT… E DI SE STESSA – Sulla stessa giuria, formata oltre che da Claudio Bisio anche da Luciana Littizzetto, Frank Matano e Nina Zilli, si prevede un aspro scambio di battute e punti di vista che dovrebbero allontanarsi dalle lacrime a cuore aperto e dalla cattiveria di routine già assaporati nelle quatto stagioni precedenti, alla lunga ripetitivi. Dopo i tanti scambi tra Amici, C’è Posta e Che tempo Che Fa, tocca proprio alla vecchia amica di Maria occupare la poltrona lasciata vacante, dove quella verve intelligente tipica della Littizzetto potrà vivere di una nuova giovinezza raccogliendo punti a favore sia per il format, a cui sarà capace di far ingranare la marcia, ma anche per la sua stessa immagine, incastrata da troppo tempo in politica da bar, walter, iolanda e notizie balenghe infarcite di moralismi. Capitolo a parte la coerenza di Nina Zilli, l’anti-talent per eccellenza che ora, guarda caso, si ritrova ad essere punta di diamante – vista la sua lingua tagliente – nel talent dei talent per eccellenza.   

luciana-littizzetto-fabio-fazio-che-tempo-che-fa

LA COERENZA DELLA ZILLI SPAZZATA VIA DA UNA FOLATA DI VENTO – La volevano in quel di X Factor, il suo nome era stato fatto anche riferendosi alla stagione di qui in divenire, ma lei, dall’alto del suo snobbismo che non si piega alle logiche di mercato, rifiutava categoricamente ogni possibile coinvolgimento con certi ambienti. “Ma come gli è venuto in mente di proporlo proprio a me, che sono l’antitesi del talent?“, diceva nel 2012 a commento della sua chiamata ad X Factor, “Questi ragazzi sono bravi, ma se non sai come muoverti, vestirti, come cantare, forse è meglio che vai a fare il karaoke!“, continuava, liquidando rapidamente ogni ipotesi di presenza. E se allora la parola talento le dava la nausea, oggi deve aver ingerito delle efficaci compresse anti vomito per aver “Scelto di fare il giudice perché mi piace l’idea di avere davanti uno sconosciuto che ha solo 2 minuti per stupirmi, impressionarmi, per mostrarsi genio o cialtrone“. La coerenza, dote sempre più rara, in certi casi viene annullata con la rapidità di un battito di ciglia. Per volerla su Sky Uno hanno dovuto faticare, ma alla fine la sua naturale antipatia è ceduta alla mercé dello showbitz, e non potrà che fare bene al meccanismo di Got Talent.

FRANK MATANO, UN FINTO DILETTANTE TRA VERI DILETTANTI – Ultimo della lista, Frank Matano è uno di quelli che il mondo del “dilettantesimo” lo ha vissuto in prima persona, imponendosi sul web dal nulla grazie alla sagacia dei suoi memorabili scherzi telefonici, trampolino di lancio verso l’esposizione di doti da performer a 360°. Un vero genio della burla che deve la sua crescita a molte apparizioni tra tv, web e cinema, dove ha ricoperto i ruoli più diversi che di volta in volta gli hanno permesso di “spiluzzicare” competenze tra recitazione e comicità, e che lo pongono oggi ad essere il giudice che forse meglio potrà identificarsi nella gente che si presenterà sul palco, dilettanti anche loro in cerca della fama. Un bello squadrone ricco di brio che proporrà allo spettatore tanti spunti, eventi e situazioni di cui parlare, peccato solo che la “classe media” a cui uno spettacolo del genere si rivolge, visti i tempi, difficilmente potrà permettersi un abbonamento alla tv satellitare…

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

2 Comments

  1. Pingback: Italia’s Got Talent vs. Tu Sì Que Vales: Sky contro Mediaset | LaNostraTv

  2. Pingback: Tu si que vales, il 18 settembre si registra: foto dai camerini di Belen e Francesco | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *