La Vita In Diretta torna l’8 settembre: riuscirà a risollevarsi da un’annata disastrosa?

By on agosto 18, 2014

Nuovi conduttori si apprestano ad arrivare, in particolare il volto femminile della trasmissione, bisogna dare una nuova impostazione e, soprattutto, si deve recuperare la leadership. Pochi, ma non per questo semplici passaggi, attendono dunque il pomeriggio di Rai1. In un clima di grande incertezza, allora, comincerà la stagione televisiva 2014-2015, che deve ottenere tutt’altri risultati. Qualitativamente, quantitativamente.

La Vita In Diretta partirà ufficialmente l’8 settembre e al timone avremo la new entry Cristina Parodi e il gradito ritorno del buon Marco Liorni, ma riusciranno a recuperare il terreno perso nella precedente edizione? Grande interrogativo che si pongono tutti, perché di certo ci vorranno impegno e novità consistenti per ritrovare il pubblico perduto.

Se infatti il competitor Pomeriggio Cinque può contare su una formula consolidata, così come la conduttrice, e gli annunciati cambiamenti solitamente non arrivano, quali saranno quelli del contenitore di infotainment della prima rete di Stato?

foto_sposini_venier_vid

Sicuramente il primo riguarda, come anticipato prima e ben risaputo, i conduttori. Facile intuire che Marco Liorni farà un ottimo lavoro, visto che riuscì a sostituire egregiamente Lamberto Sposini alla guida del programma per ben 2 stagioni; tuttavia bisognerà capire come riuscirà a bilanciarsi con la sua compagna di avventura, sicuramente non dotata di grande carisma ed empatia verso il pubblico come Mara Venier. E proprio la Parodi, per anni avversaria de La Vita In Diretta con il suo Verissimo, è una grande incognita. Troppo signora borghese, critica scontata ma pur sempre vera, e troppo poco donna del popolo per legare col pubblico sintonizzato in quella fascia oraria.

Il secondo riguarda l’impostazione del programma. Nella scorsa edizione, guidata da Paola Perego e Franco di Mare, l’idea era quella di un algido programma all-news che infatti ha subito un tracollo negli ascolti, sostituita con un non definito salotto che cercava di emulare la precedente gestione. E così gli ascolti sono stati intorno al 15-16% di share per tutta la stagione, per la gioia di Barbara D’Urso e del suo programma che ha quasi sempre battuto la esile concorrenza. Allora le novità sono: via l’anteprima che fu Buon Pomeriggio Italia dalle 15:15 alle 16.10 circa (nella scorsa stagione venne rinominato Italia In Diretta e per motivi di auditel allungato fino alle 16:50) per dare al contenitore una struttura più leggera, l’arrivo di Gregorio Paolini, nuovo supervisore, che già aveva lavorato coi due nuovi conduttori proprio a Verissimo, e la puntata del venerdì dedicata all’expo, con la Parodi in diretta da Milano. Resterà la cronaca nera ma verrà dato spazio anche alle buone notizie.

Resta allora da capire che ne sarà della “nuova” Vita In Diretta, sperando che gli sbagli del passato siano serviti come lezione e che il programma colosso del daytime ritrovi le sue forze. Sarebbe triste vedere due professionisti in balia di una struttura autorale confusionaria e sconfitti dalla non proprio meritevole concorrenza ma… solo il tempo ci darà risposte e a noi non resta che sintonizzarci il primo settembre su Rai1 alle 16:10 circa.

 

About Manuel Lardelli

Nato nel 1996, giovane aspirante giornalista, frequenta il quinto anno del liceo linguistico. Le sue passioni sono la musica e la televisione; ama infatti Madonna e Kylie Minogue e si diletta a scrivere riguardo a ciò che succede davanti e dietro le quinte del piccolo schermo. Sogna una vita fatta di scadenze, corse, orari incerti, pezzi scritti, servizi montati e magari di apparire in video.

2 Comments

  1. Pingback: La Vita in diretta trasloca a Milano: venerdì glam dedicato a Expo 2015 | LaNostraTv

  2. Pingback: Rodolfo Laganà a Italia in Diretta: “Ho la sclerosi multipla” | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *