Anticipazioni sulla quarta stagione della serie tv Revenge

By on settembre 1, 2014

Che cosa hanno in comune Fox Life e Deejay tv? Non molto, ma entrambe trasmettono (la seconda ha cominciato un anno dopo) la serie tv USA “Revenge”. Gli appassionati sanno già di che cosa si tratta, ma a chi ancora non la conosce basti sapere che è la storia di una vendetta attuata dalla giovane Amanda Clarke contro i Grayson, potente famiglia degli Hampton, causa della rovina del padre della ragazza, David Clarke, ingiustamente condannato per terrorismo e poi ucciso in prigione.

Dopo anni in riformatorio, Amanda assume una falsa identità, quella di Emily Thorne ed è decisa a tornare ad abitare proprio nella casa sulla spiaggia a fianco di quella dei Grayson, per vendicare le sofferenze subite. Era lì che, da piccola, viveva con il padre. “Questa non è una storia di perdono” recita, infatti, nel pilot.

Visto il successo ottenuto dalla ABC con la serie, è previsto per il 28 settembre l’inizio della quarta stagione. Ma vediamo dov’eravamo rimasti, e soprattutto scopriamo che cosa succederà.

foto_emily_van_camp

Emily Thorne potrà smettere di celarsi dietro la falsa identità e vivere finalmente libera? Anche se la ABC fa calare il più stretto riserbo, è lecito pensare che questo non avvenga. Dopo essere evaso di prigione travestito da preteConrad Grayson viene pugnalato (e, a quanto pare, ucciso) proprio da David Clarke, che, vivo e vegeto, ricompare nell’ultima puntata della terza stagione; la moglie Victoria è fatta rinchiudere in una clinica psichiatrica proprio da Emily, di cui la donna ha scoperto la vera identità. Nonostante questo, Victoria potrebbe sempre trovare un modo di uscire dalla clinica (è molto probabile che succeda) per sbugiardare Emily e poi (è pur sempre una fiction) magari Conrad non è nemmeno morto. Ma questo troverà presto un riscontro.

In ogni caso, Emily non è ancora al sicuro, soprattutto dopo aver provato sulla propria pelle la furia di Victoria, rea d’aver assassinato Aiden, il fidanzato della ragazza, con le proprie mani. Chi spera, però, che, smaltito il trauma, Emily e Jack possano sposarsi e gestire lo Stowaway come un’allegra famigliola, si sbaglia di grosso. Prima di tutto perché Jack è arrestato dalla polizia per il rapimento di Charlotte e poi perché Emily avrà una storia con Ben (Brian Hallisay), poliziotto amico di Jack. Intanto, a causa di alcune foto compromettenti, Daniel Grayson viene incastrato per omicidio, in cui, suo malgrado e per un altro verso, è coinvolto anche Nolan. La vendetta di Emily – o meglio, di Amanda – sembrerebbe quasi compiuta, ma la rovina dei Grayson è ancora piuttosto lontana. Emily dovrà fare i conti con le proprie azioni, il che minerà le sue relazioni, prima di tutte con la sua sorellastra Charlotte.

Nel cast, entreranno Louise (Elena Satine), pecora nera di una famiglia facoltosa e Phyllis (Yeardley Smith, voce ufficiale di Liza Simpson): quest’ultima interagirà con Victoria, con cui condivide la sorte di essere stata rinchiusa nell’ospedale psichiatrico. Chi contribuirà a liberare Victoria? Phyllis oppure David Clarke, che tutti credono morto e con cui Victoria aveva avuto vent’anni prima una relazione struggente? Intanto, tra i mille interrogativi, accontentiamoci dei titoli dei primi sei episodi della quarta stagione: “Renaissance”, “Disclosure”, “Ashes”, “Meteor”, “Repercussions”, “Damage”.

About White Gold

Nato in un soleggiato mercoledì del 1990, dopo la maturità linguistica e una Laurea binazionale in Lettere, sto studiando Comunicazione e Culture dei Media. L'interesse per il mezzo televisivo è soltanto uno dei motivi che mi spinge a scrivere per questo blog, oltre a farmi intraprendere alcune esperienze nello studio di casi di comunicazione sociale alla Rai.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *