Antonella Clerici vittima di un lapsus: gaffe sull’età dei concorrenti di Dolci dopo il Tiggì

By on settembre 17, 2014

Nella puntata odierna de La prova del cuoco, Antonella Clerici è stata la protagonista di una simpatica gaffe; si sa, l’età avanza per tutti, ha confidato la conduttrice del cooking show più seguito d’Italia, e leggere correttamente il testo sugli schermi sotto le telecamere comincia a rappresentare una sfida ardua.

Ma di cosa stava parlando la conduttrice? All’interno della rubrica Il carrello della spesa a cura di Anna Moroni, Antonella era impegnata nella preparazione dei gustosi conchiglioni di ricotta e prosciutto cotto (se siete incuriositi dalla ricetta non esitate a leggere il nostro articolo con i dettagli, anche fotografici, della preparazione del piatto).

Approfittando di un momento di pausa, così come suggerito dalla grafica in sovrimpressione, la Clerici ha annunciato che sono ancora aperti i casting per partecipare come concorrenti a Dolci dopo il Tiggì, il nuovo talent da lei condotto a tema dolciario, ogni giorno in diretta dopo il Tg1.

foto_antonella_clerici_dolci_dopo_il_tiggì_prima_puntata

Peccato che, leggendo dal gobbo, ha invitato a partecipare ai provini aspiranti pasticceri dai 10 ai 40 anni, quando in realtà il talent è aperto per tutti coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età. Piccola gaffe subito corretta grazie al tempestivo intervento degli autori. Antonella Clerici, come vi abbiamo anticipato, si è simpaticamente giustificata facendo riferimento agli scherzi dell’età.

Ma il buon vecchio Freud ci insegna che dietro ad ogni lapsus c’è una piccola verità: non è che per caso Antonella senta già la mancanza dei suoi piccoli talenti di Ti lascio una canzone? Il talent canoro, infatti, quest’anno non andrà in onda; l’esclusione dai palinsesti è giustificabile per due ragioni; la prima: è saggio far riposare un format che rischia di bruciarsi con la sovraesposizione in video. La cancellazione di Io Canto con Gerry Scotti per la disastrosa collocazione in palinsesto dell’ultima edizione lo ha ampiamente dimostrato.

La seconda: Antonella quest’anno raddoppiando l’impegno quotidiano con ben due dirette, La prova del cuoco e Dolci dopo il Tiggì, è già piena di lavoro. In effetti, il nuovo talent sembra quasi un sacrificio di una che ci tiene all’azienda: la Clerici, infatti, in ogni intervista ha sottolineato che Dolci dopo il Tiggì è nato da una richiesta esplicita del direttore Leone per trainare il nuovo Torto o Ragione? Il verdetto finale con Monica Leofreddi e che c’è già in cantiere un cambio di conduzione per Gennaio 2015.

Per adesso, però, il cooking show della Clerici non decolla anzi, a livello di ascolti, è più basso di quanto non lo fosse Il verdetto finale di Veronica Maya, lo scorso anno nella stessa collocazione oraria. Stesso discorso per la conduzione di Monica Leofreddi, apprezzata dalla critica, ma povera di ascolti.

Cosa dovrebbe cambiare nel primo pomeriggio di Rai1 per battere la concorrenza delle soap Mediaset?

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *