Detto Fatto: Alice Vignoli ci insegna a preparare il gelato della nonna

By on settembre 23, 2014

Tanti tutorial e nuove idee alle quali non avevamo pensato. Caterina Balivo, come una perfetta padrona di casa, è stata ancora splendidamente in grado di condurci in una puntata di due ore ricca di spunti da “copiare”, per essere sempre al top in ogni occasione. Da Paolo Guatelli, Make Up artist che ci insegna ad abbinare l’ombretto a Paolo Lungo e la sua boutique di abiti, passando per la simpaticissima Alice Vignoli e la sua arte dolciaria ricca di tradizione e innovazione.

In un esordio d’autunno che ha ancora il sapore caldo dell’estate, la puntata di oggi di Detto Fatto ci regala ancora uno spiraglio di bella stagione con Alice Vignoli che ci insegna a preparare il gelato della nonna. Una ricetta semplice ma ricca di gusto, il tutto celato da un ingrediente segreto…

Non ci resta ora che addentrarci nei segreti e negli accorgimenti della sapiente Alice Vignoli. Prendete carta e penna o, se preferite, iniziate a spostarvi in cucina. Siete pronti? Vediamo insieme la ricetta e il procedimento del fantastico Gelato della Nonna, proposto nella puntata di Detto Fatto di oggi!

foto_detto_fatto_caterina_balivo

Per preparare il Gelato della Nonna ci occorrono: 320g di latte fresco intero; 90 g di zucchero semolato; 30 g di panna liquida; 60 gr di tuorlo d’uovo; scorza di limone q.b. (secondo i gusti) e una bacca di vaniglia. Vediamo ora come procedere per preparare il gelato di Alice Vignoli davvero a regola d’arte. (Potete trovare il riepilogo di tutti gli ingredienti nella nostra gallery).

Il segreto di questo gelato consiste nel profumo particolare, donato dagli aromi. Per questo, prima di iniziare, aromatizziamo lo zucchero. Per farlo, prendiamo il bacello di vaniglia e incidiamolo dall’alto verso il basso, in modo che sprigioni tutto il suo profumo. Priviamo la bacca dei suoi semi aiutandoci con un cucchiaino e aggiungiamoli allo zucchero.

Non buttiamo la bacca, ma utilizziamola per massaggiare lo zucchero, già aromatizzato con i semini di vaniglia. A questo punto, incidiamo la scorza di limone con la grattugia o lo zester e aggiungiamo il tutto allo zucchero. Ora che è aromatizzato, lasciamo riposare l’amalgama di zucchero e profumi e dedichiamoci alla base.

In una pentola antiaderente, versiamo il latte e il tuorlo d’uovo, amalgamando bene il composto con l’aiuto di una frusta. Aggiungiamo la panna fresca a filo e continuiamo a mescolare bene con la frusta. Infine, aggiungiamo lo zucchero aromatizzato che abbiamo tenuto da parte. 

Quando il composto raggiunge circa gli 85°C (alla formazione delle prime bolle), è il momento di toglierlo dal fuoco. A questo punto, trasferiamo in freezer protetto da pellicola per alimenti e lasciamo riposare dai 20 ai 40 minuti. Un passaggio molto importante, questo, che ci consente di eliminare i batteri.

Trascorsi almeno 20 minuti, togliamo il gelato dal freezer e procediamo con la mantecatura. In assenza di questo procedimento, il nostro gelato non sarebbe altro che un blocco di ghiaccio. Per cui procediamo in questa maniera: togliamo dal freezer a intervalli periodici e mescoliamo il composto. In questo modo, le bollicine d’aria che andiamo a creare si sistemeranno nelle cavità tra il ghiaccio e gli ingredienti, alleggerendo il composto e redendolo spumoso. Il nostro gelato sarà pronto quando tutta l’acqua presente sarà ghiacciata e il prodotto avrà perso lucentezza diventando opaco. Semplice no? Detto… Fatto!

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

3 Comments

  1. Pingback: Detto Fatto: la ricetta delle treccine di pane in crosta di grana | LaNostraTv

  2. Pingback: Detto Fatto, ricetta del giorno: Matteo Torretta prepara il pollo fritto allo yogurt | LaNostraTv

  3. Pingback: Detto Fatto, la ricetta del 1° ottobre: pennette aumma aumma | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *