Gomorra la serie: atto secondo. Grandi novità a partire da marzo 2015 per la serie tv italiana sbarcata in Europa

By on settembre 11, 2014

Finalmente anche l’Italia è riuscita ad ottenere un risultato importante nella distribuzione di fiction in 60 paesi europei, grazie ad una serie scritta da Roberto Saviano e andata in onda su Sky la scorsa stagione. Si tratta di Gomorra la serie, un enorme ed inaspettato successo di pubblico, la quale oltre a registrare dati auditel straordinari, consensi da critici televisivi e cinematografici, ma soprattutto dal pubblico, è riuscita ad eguagliare la qualità dei prodotti che di solito sono targati USA.

Tale è stato il successo di questo prodotto tutto italiano che a pochi mesi dalla conclusione della prima serie, Roberto Saviano prima sul suo profilo ufficiale di Facebook e poi ad un party organizzato da Sky ieri sera a Milano al quale hanno partecipato anche alcuni attori della serie come Salvatore Esposito, come è possibile vedere nella foto gallery in basso, ha annunciato che la sceneggiatura del secondo capitolo di Gomorra è pronta, ed ha anche aggiunto che le riprese inizieranno a partire da marzo 2015.

Gomorra la serie, la scorsa estate è stata presentata ufficialmente in Inghilterra ad una première, nella quale la critica londinese ha scritto recensioni davvero positive esaltando sopratutto il fatto di essere una produzione interamente italiana, arrivando a risultati stellari e lontani dalle aspettative iniziali. Le prime puntate sono andate in onda sul canale di Sky Atlantic british e leggendo i dati di ascolto per ogni puntata è un successo non è solo nostrano. Inoltre Salvatore Esposito direttamente dal suo profilo ufficiale ha annunciato che dal 10 ottobre la serie sbarcherà anche in Germania.

foto_sceneggiatura_secondoatto

Per quei pochi che non conoscono la trama di Gomorra, tutto ruota intorno alla famiglia Savastano, la quale con i suoi uomini regna a Napoli con loschi affari di droga e non solo. Individui pronti a tutto e non lontani da quello che accade nella realtà, che agiscono in qualsiasi modo pur di farsi rispettare, che non guardano in faccia nessuno e che agiscono senza scrupoli di coscienza, torturando ed uccidendo chiunque osi intralciare i loro piani di conquista della città. Tra i personaggi più importanti e amati – odiati dal pubblico, troviamo Genny Savastano interpretato da Salvatore Esposito; Ciro l’ Immortale interpretato da Marco D’Amore e il boss rivale Salvatore Conte interpretato da Marco Palvetti.

Proprio questi tre attori sono stati ospiti del Giffoni Film Festival lo scorso luglio, riscontrando un grande successo di pubblico, tanto da la gente si rivolgeva a loro con i nomi di scena invece di quelli anagrafici. Interessante è stato anche l’incontro con i giurati del festival, i quali con domande precise ed efficaci sono riusciti a far crollare e mettere in difficoltà anche degli spietati e “falsi” boss della camorra come loro.

Gomorra fenomeno in continua espansione non solo territoriale, ha conquistato anche il mondo del web grazie ad un gruppo di ragazzi di Napoli: i The Jackal. Questi ragazzi grazie ad alcune frasi diventate ormai di uso comune, soprattutto tra i giovani, hanno deciso di portare Gomorra nella vita reale con una serie di video dal titolo “Gli effetti di Gomorra sulla gente”.Video che vede Ciro Priello interpretare il signor Cavastano, il quale tormenta con le frasi cult di questa serie come “Duex frittur” , “Sta senza pensier”  oppure “Vien…vien t a piglia u perdon” ovviamente in dialetto napoletano. Frasi che un povero ragazzo, interpretato da Fabio Balsamo, prima come ragazzo che consegna le pizze e poi come barista si sente ripetere di continuo da questo fantomatico cliente. Il secondo episodio, quello nel bar, presentato in anteprima al Giffoni Film Festival, ha visto anche un ospite d’eccezione Salvatore Esposito, ovvero Genny Savastano, il quale regge il gioco a Ciro Priello, mandando in totale confusione il povero barista.

A parte questa parentesi divertente, Gomorra finalmente ha dato una scossa al mercato delle serie tv italiane, che ormai si era assopito da tanti anni a questa parte. Nonostante sia una fiction che non mette in evidenza i pregi dell’essere italiano, ma anzi sottolinea una piaga della nostra società sfortunatamente in continua crescita, è comunque un motivo di orgoglio per tutto il paese e per chi, dopo tanti sacrifici e sforzi ha dato vita ad un progetto che nel giro di pochi mesi è riuscito a diventare un fenomeno mediatico senza precedenti.

About Leila Cimarelli

Leila Cimarelli, nasce il 10 marzo 1990, originaria di Roma, nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Salerno. Amante del cinema, del teatro e della televisione, da sempre. Diplomata nel 2009 all'Istituto Tecnico Commerciale "A.Genovesi" - Salerno, nel 2010 si iscrive alla facoltà di Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo presso l' Università degli Studi di Salerno, laureandosi nel febbraio 2014. Ora è iscritta al corso di laurea magistrale di Editoria, Informazione e GiornalismoTelevisione dell’Università Roma Tre. Sogna un giorno, di poter lavorare nel mondo del giornalismo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *