La prova del cuoco, lunedì 22 settembre 2014: la torta cioccopere di Marco Bianchi e molto altro

By on settembre 22, 2014

Nuovo mezzogiorno con le ricette degli chef e delle maestre di cucina di Antonella Clerici, da portare a tavola a pranzo (e… perchè no? anche a cena!). Una puntata ricca quella di oggi, che ha visto la preparazione di tanti piatti gustosi, dopo l’appuntamento di sabato durante il quale sono state riproposte, tra le altre, una serie di ricette presentate nel corso della settimana (scopri qui i piatti preparati nella puntata precedente).

E oggi a La prova del cuoco sono stati presentati i gustosissimi strichetti di zafferano con salsa ai formaggi, le squisite keftedes con salsa labneh della tradizione culinaria greca e la golosissima torta cioccopere, assolutamente da provare! (le ricette sono illustrate dopo il salto).

Dietro i fornelli de La prova del cuoco oggi si sono alternati Alessandra Spisni con i suoi meravigliosi strichetti di zafferano con salsa ai formaggi, il cuoco DJ Andrea Mainardi che per il “giro del mondo in cucina” ha proposto le sfiziose frittelle alla greca con salsa di yogurt alla menta e il cuoco salutista Marco Bianchi con la sua straordinaria torta cioccopere.

foto_frittelle_andrea_mainardi

STRICHETTI DI ZAFFERANO CON SALSA AI FORMAGGI. Preparare l’impasto con la farina e le uova, aggiungendovi le 2 bustine di zafferano e un’abbondante grattugiata di noce moscata. Lavorare la massa per ottenere un panetto omogeneo, di colore giallo, da stendere con un mattarello tagliapasta e ricavare tante strisce. Utilizzando una rotella dentata, ritagliare una serie di quadrati e stringere la pasta al centro (pizzicando). Confezionare gli strichetti (farfalle) e farli asciugare per alcuni minuti. Privare i formaggi della scorza esterna, tagliarli a tocchetti e tritarli o grattugiarli. Lessare gli strichetti in una pentola con abbondante acqua salata. Al termine della cottura, scolarli e condirli con il burro e qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Unirvi i formaggi tritati e mescolare per ottenere una crema. Servirli caldi e consumarli con un vino bianco, come suggerito da Roberta Begossi (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4 persone e la foto di questi strichetti meravigliosi preparati da Alessandra Spisni nella rubrica “La cucina della pasta fresca”). 

KEFTEDES CON SALSA LABNEH (FRITTELLE ALLA GRECA CON SALSA DI YOGURT ALLA MENTA). Per le frittelle occorrono: 300 grammi di pomodori datterini, 10 foglie di basilico, 100 grammi di farina di tipo “00”, un paio di uova, 10 foglie di menta, 2 cipollotti, 100 grammi di feta, 1 carota, 1 zucchina, 1 costa di sedano, 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci, sale q.b., pepe q.b., 1 cucchiaino di cumino, 1 cucchiaino di semi d’anice e un po’ di cannella. Per la salsa alla menta servono invece: sale quanto basta, olio e.v.o., 500 grammi di yogurt intero, 1 spicchio d’aglio e 1 mazzetto di menta fresca. Serve inoltre 1 litro d’olio di semi di girasole. Preparazione: tagliare i pomodori a dadini, salarli e farli riposare per 1 ora ponendoli in uno scolapasta. Nel frattempo tritare finemente la carota, la zucchina, il sedano e i cipollotti nel mixer. Amalgamare in una bacinella i pomodori con le verdure tritate, la menta tagliata a julienne, il basilico, le uova sbattute, la farina, il lievito e la feta sbriciolata. Aggiungere successivamente la cannella, il cumino, i semi d’anice e un pizzico di sale e pepe. Prelevare piccole porzioni di composto (utilizzando 2 cucchiai) e friggerle in una padella contenente olio di semi di girasole bollente. Servire le keftedes con salsa di yogurt alla menta (realizzata con lo yogurt scolato in un panno di lino o cotone per un tempo minimo di 4 ore e subito dopo condito con sale, olio e.v.o., 1 spicchio d’aglio schicciato e le foglie di menta tritate). La foto di queste frittelle greche buonissime preparate da Andrea Mainardi nello spazio “Il giro del mondo in cucina”, è contenuta nella gallery. 

TORTA “CIOCCOPERE”. Si utilizzano: 250 grammi di farina integrale, 80 grammi di mandorle, 90 grammi di amido di frumento, 350 grammi di cioccolato fondente 70%, 350 grammi di pere sciroppate, 600 millilitri di latte di mandorla, 1 bustina di lievito per dolci e 80 grammi di zucchero integrale di canna. Riempire d’acqua una casseruola, da portare ad ebollizione. Inserire al suo interno un altro pentolino, nel quale sminuzzare grossolanamente il cioccolato, sciogliendolo a bagnomaria con un bicchiere di latte di mandorla. Raggiunta una consistenza omogenea e cremosa, spegnere il fornello. Tritare le mandorle in un robot da cucina, riducendole in granella. Porre in una bacinella  la farina integrale, la granella di mandorle, il lievito, lo zucchero e l’amido di frumento e mescolare. Unire poi il latte e amalgamare ancora. Tagliare le pere sciroppate a pezzetti e aggiungerle all’impasto, unendo anche il cioccolato e mescolando. Versare il tutto in una tortiera e scaldare in forno per 50 minuti a 200 gradi. Al termine della cottura, spegnere il forno e far riposare la torta lasciandola dentro per altri 10 minuti (senza toccarla). Trascorsi 10 minuti, trasferire la torta in frigo (la foto di questa torta golosissima preparata da Marco Bianchi nello spazio “La cucina della salute”, è disponibile nella gallery).

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Pingback: La prova del cuoco, 23 settembre 2014: i piatti di oggi con Anna Moroni, Cristian Bertol e Gabriele Bonci | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *