La prova del cuoco, un ghiotto giovedì: tutte le ricette del 25 settembre 2014

By on settembre 25, 2014

Un “ghiotto” giovedì in cucina con Antonella Clerici, Marco Di Buono, Anna Moroni, Luisanna Messeri e tutti gli amici del programma culinario di Rai1 che ogni giorno diventa una grande tavola alla quale siedono tutti gli italiani! Tra i piatti proposti ieri spiccano le olive all’ascolana “aumm aumm”, le alici ripiene di uvetta e le mezzemaniche alle verdure arrostite: scopri qui tutte le ricette

Nel menù di oggi invece: coniglio alla ligure per “Il campanile italiano”, ravioli di ricotta e basilico con salsa di mandorle by Alessandra Spisni, dolcetti alle more di Anna Moroni e melanzane in tortiera di Luisanna Messeri, o meglio di Petronilla! (tutte le ricette sono illustrate nella gallery e spiegate dopo il salto). 

Dunque un primo, un secondo, un piatto unico e un dessert. E a proposito di dolci, perchè non assaggiare il meraviglioso gelato della nonna preparato martedì a Detto Fatto da Alice Vignoli e Caterina Balivo? E’ davvero irresistibile! clicca qui per scoprire la ricetta

foto_campanile_italiano_01

CONIGLIO ALLA LIGURE. Preparare un po’ di brodo di verdure con sedano, carote e  cipolle, da salare. Tagliare il coniglio a pezzetti e scaldarlo in una padella con un filo d’olio e una cipolla spezzettata. Appena è un po’ rosolato, sfumare con un goccio di vino e coprire con un coperchio, scaldando per 10-15 minuti. Successivamente (quando il vino sarà evaporato), aggiungere qualche mestolo di brodo e continuare la cottura (che in totale deve durate 1 ora / 1 ora e mezza). Poco prima della fine della cottura, aggiungere olive, capperi, pinoli, aglio, prezzemolo e un trito di erbe aromatiche (maggiorana, timo, salvia, rosmarino e alloro). Cuocere per altri 5 minuti (nella gallery sono disponibili le foto della preparazione di questo secondo sfizioso portato a tavola dai concorrenti Luca e Lorena durante il torneo de “Il campanile italiano”).

RAVIOLI DI RICOTTA E BASILICO CON SALSA DI MANDORLE. Tritare il basilico e porlo insieme alla ricotta in una terrina, aggiungendovi il formaggio grana grattugiato, l’uovo e un pizzico di sale e pepe. Amalgamare uniformemente. Impastare la sfoglia e tirarla, prima di dividerla a metà e distribuirvi sopra (su una delle due metà) mucchietti di ripieno, da adagiare a poca distanza l’uno dall’altro. Coprire con l’altra metà di sfoglia e picchiettare la superficie con le dita per eliminare l’aria. Tagliare e confezionare i ravioli (utilizzando una rotella dentata). Scaldare il burro a fuoco basso in un piccolo tegame, nel quale insaporire il porro tagliato a fettine sottilissime, da scaldare per una decina di minuti. Nel frattempo tritare le mandorle finemente e porle in una terrina, unendovi il burro filtrato dal porro mescolandolo con po’ d’acqua di cottura della pasta. Salare e pepare. Lessare i ravioli in una pentola contenente abbondante acqua bollente salata. Scolarli appena vengono a galla e condirli nella terrina con le mandorle e il burro (consulta la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4-6 persone e le foto che illustrano dettagliatamente, dall’inizio alla fine, tutte le fasi della preparazione di questi ravioli straordinari realizzati da Alessandra Spisni nella rubrica “La cucina della pasta fresca”).

DOLCETTI ALLE MORE. Per prima cosa disporre la farina a fontana, nella quale mettere il burro ammorbidito, la farina di mandorle, lo zucchero di canna, i fiocchi d’avena, l’uovo, lo zucchero vanigliato e un pizzico di sale. Impastare il tutto per ottenere un composto che risulti omogeneo, con il quale formare una palla, da avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare per mezz’ora in frigorifero. Porre la marmellata in un tegame e aggiungervi un cucchiaio d’acqua, mescolando per diluirla. Scaldare il forno a 180 gradi. Nel frattempo stendere l’impasto su carta forno utilizzando il mattarello e dargli la forma di un rettangolo (sottile), da scalfare in forno per 25 minuti (fino a leggera doratura). Trascorsi circa 25 minuti, togliere dal forno, far riposare per circa 6-7 minuti e dividere in 8 porzioni. Successivamente far raffreddare e distribuirvi sopra la marmellata, le more e una spolverata di zucchero a velo (la scheda con le dosi esatte degli ingredienti per 8 persone e le foto relative alle varie fasi della preparazione di questi dolcetti golosissimi firmati Anna Moroni, sono disponibili nella gallery).

MELANZANE IN TORTIERA. Riportiamo la ricetta originale scritta da Petronilla, vissuta tra le due guerre: “Affettare 6 melanzane per traverso, in fettine rotonde e grosse. Salarle e distenderle sopra un’asse in pendio. Sovrapporvi un’altra asse pesante. Quando avranno perduto quasi tutta l’acqua, asciugarle con una salvietta e infarinarle. Soffriggere in un tegame burro e olio, a poco a poco, e friggere le fettine infarinate. Tritare la carne con la mezzaluna e versarla in un’insalatiera. Aggiungervi una manciata di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e un po’ di noce moscata e mescolare. Ungere una tortiera con del burro e coprirne il fondo con alcune delle fettine di melanzane fritte, sulle quali disporre uno strato della mistura di carne. Sulla carne disporre uno strato di melanzane, da coprire con un altro strato di carne… e così via! Battere con una forchetta in una scodella 2 uova intere. Aggiungere, a poco a poco e mescolando, mezzo bicchiere di latte (o di panna) e coprire con il battuto il contenuto della tortiera. Mettere la tortiera in forno temperato (o sul fornello). Toglierla quando le uova saranno rapprese e servire la pietanza calda” (sfoglia la gallery per vedere la scheda che indica le dosi degli ingredienti e la foto di questa pietanza buonissima preparata da Luisanna Messeri).

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Pingback: La prova del cuoco, 26 settembre 2014: i primi e i secondi presentati oggi su Rai1 | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *