Laura Pausini infuriata sui social: “Stop omofobia! Stop violenza!”

By on settembre 13, 2014

Messo da parte l’incidente avvenuto questa estate in Perù, da pochi giorni ha ultimato il suo tour in Italia: il 9 settembre si è esibita all’Arena di Verona (con un tutto esaurito) per il suo The Greatest Hits World Tour. Ora Laura Pausini è pronta a partire per portare in giro per il mondo la sua musica, infatti le prossime tappe del suo tour saranno nel Nord America, Messico, Australia e Russia. Attualmente la cantante italiana ha iniziato la sua avventura da coach a La Voz Mexico assieme a Ricky Martin, pronta a scoprire nuovi talenti della musica.

Da sempre paladina dei diritti LGBT e dell’amore puro, Laura Pausini si è sempre battuta per sconfiggere il fenomeno che negli ultimi tempi si sta sempre più diffondendo: l’omofobia. Poche ore fa, sui social network, l’ultimo appello della cantante: “Stop omofobia! Stop violenza!

L’appello è stato scaturito dalla presa a conoscenza da parte della cantante di un ultimo caso di omicidio, a sfondo omofobico, avvenuto in Brasile: il corpo di un giovane, dichiaratamente gay, è stato ritrovato senza vita in un parco con in bocca un pezzo di carta con un messaggio discriminatorio nei confronti della sessualità della vittima. Con l’occasione la cantante ha voluto comunicare tutta la sua rabbia con un altro messaggio …

foto_laura_pausini2

E’ una vergogna, basta basta basta! [..] Non possiamo continuare a vivere in un mondo senza rispetto per la vita altrui” così Laura Pausini si è sfogata. Successivamente ha voluto salutare il giovane in questo modo: “Una preghiera per chi soffre e per lui, bellissimi occhi volati in cielo ; parole accompagnate dal video musicale della canzone In una stanza quasi rosa di Biagio Antonacci e dalla cantante, successivamente, reinterpretata.

Laura Pausini non è la prima volta che lancia messaggi contro l’omofobia; è sua abitudine lanciare un messaggio contro le discriminazioni, di ogni genere, in ogni suo concerto. Ultima occasione è stata il concerto di cui abbiamo parlato all’inizio dell’articolo: per introdurre il brano Prendo te (scritta e dedicata alla sorella e suo marito per il loro matrimonio) ha voluto ribadire che la canzone era per tutte le persone che volevano sposarsi e per tutte intendeva un uomo con una donna, una donna con un altra donna e un uomo con un altro uomo, questo perchè “l’amore è uno, punto“.  

Laura Pausini oltre ad essere, per alcuni, la regina della musica italiana, è anche la paladina dell’amore in ogni sua forma e noi tutti ci associamo a lei per la lotta contro l’omofobia e contro ogni forma di discriminazione.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

One Comment

  1. Pingback: Ricky Memphis: dichiarazioni shock rilasciate a Vanity Fair. Scatta la polemica | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *