Lilli Gruber e Giovanni Floris in guerra? Interviene Urbano Cairo: ecco cosa accadrà a La7

By on settembre 23, 2014

Urbano Cairo prova a fare chiarezza sull’affaire Gruber-Floris e a fermare la ridda di retroscena che sta infiammando il dibattio intorno a La7: Lilli Gruber è lontana dal video da più di una settimana e dopo l’esperimento di Faccia a Faccia con Enrico Mentana, Giovani Floris ha preso il suo posto a Otto e mezzo.

Nula di anomalo secondo Urbano Cairo, ma sul web e perfino sulla carta stampata si sono rincorse diverse ipotesi sulla vicenda, fino a riesumare un vecchio tweet di Antonello Piroso che già presagiva tempi duri per Lilli Gruber con l’arrivo di Floris a La7.

In un’intervista al Corriere della Sera, l’editore dell’emittente tv e patron del Torino ha ribadito quanto già confermato nella nota con cui si annunciava la sostituzione alla guida di Otto e mezzo. Ovvero, nessuno prenderà il posto di Lilli Gruber, che tornerà alla conduzione del suo programma di approfondimento appena potrà. La scelta di affidarlo temporaneamente proprio a quel Giovanni Floris reduce dal flop di diciannovEquaranta è stata presa di comune accordo con la giornalista.

foto_giovanni_floris

Una versione spiegata a chiare lettere nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera, che non poteva non toccare il tema caldo di questi giorni: che fine ha fatto Lilli Gruber? Davvero c’è una guerra  intestina con Giovanni Floris? Qualcuno sta armeggiando per sottrarle lo spazio di palinsesto di Otto e mezzo? Ovviamente Cairo non risponde nel merito a tutte queste domande, ma si limita a smentire il complottismo dilagante di questi giorni.

Lilli deve assentarsi per qualche tempo per motivi di salute. Abbiamo optato per un’idea, che la stessa Lilli condivide pienamente: chiedere a Floris di condurre la sua trasmissione, tra Giovanni e la Gruber c’è un ottimo rapporto e ci siamo tutti trovati in piena sintonia.

Gli stessi concetti, con tono anche abbastanza stizzito, sono stati ribaditi da Enrico Mentana in chiusura del Tg La7 poco prima che Floris debuttasse alla conduzione di Otto e mezzo: il direttore del giornale, con un deciso “basta dietrologie“, ha chiesto di smetterla a tutti coloro che “in cerca di cattiverie varie” hanno animato un “indecente balletto di dietrologie irrispettose” della salute di Lilli Gruber.

Per inciso, l’esordio di Giovanni Floris a Ballarò è andato sotto la media del programma (che si attesta al 5,6 di share con oltre un milione e mezzo di telespettatori), mantenendo comunque sintonizzati su La7 un milione e 218 spettatori con il 4,6 di share. Urbano Cairo, dopo l’investimento milionario su Floris e il flop della striscia quotidiana pre-tg diciannovEquaranta, non ha ancora preso misure drastiche.

È ovvio che Floris non potrebbe sostenere due appuntamenti quotidiani nella stessa serata. La sua striscia è per ora sospesa ma riprenderà appena Lilli Gruber tornerà a guidare il suo “Otto e mezzo”. Ma ho piena fiducia nel progetto di fascia quotidiana di Giovanni.

Ufficialmente dunque il progetto resta in piedi, così come Otto e mezzo resta appannaggio di Lilli Gruber. In attesa che si rifaccia viva.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *