Milena Gabanelli riparte con la nuova edizione di Report

By on settembre 24, 2014

Il programma televisivo nato sotto il nome di Professor Reporter ormai da anni conosciuto come Report  è pronto a ripartire. La trasmissione continuerà a trattare inchieste giornalistiche di situazioni che affliggono e colpiscono  la nazione. Il giornalismo investigativo continuerà ad essere la caratteristica di tutte le puntate che andranno in onda.

Oggi è giunta la notizia che Milena Gabanelli riparte con la nuova edizione di report che andrà in onda alle  21:45 Domenica 5 Ottobre cercando di raccontare i retroscena Italiani senza alcuna barriera.  La conduttrice tenterà come al solito di offrire soluzioni ai fatti e magari anche una speranza  che si possa migliorare.

Milena Gabanelli riparte con la nuova edizione di Report portando alla luce gli ultimi fatti accaduti che sono stati a lungo discussi  ma anche confrontandosi con problemi che hanno radici in tempi remoti. Quali sono gli argomenti che verranno affrontati?

foto_gabanelli1

I fatti che interesseranno la prima puntata di Report sono tra i più svariati ma saranno aggiornati anche gli archivi delle precedenti inchieste.  La Gabanelli affronterà il problema  della Costa Concordia dando voce anche al comandante Schettino, indagherà  sul sistema economico che sta dietro ai cibi italiani, l’immancabile problema della corruzione,  il tanto atteso Expo e su come ci approcciamo a questo evento.

Tra le altre inchieste verrà  preso in esame il problema  di cosa è rimasto vivo del “marchio Italia“, si analizzerà su cos’è realmente il TTIP ovvero il trattato transatlantico fra Europa e Stati Uniti. Ma la serata sarà lunga e i temi da trattare non si fermano, infatti si scaverà sui misteri che avvolgono il “il Mosè”  e quelli che si celano intorno alla crisi del Monte dei Paschi di Siena e al suicidio del manager.

Tutto ciò accadrà nella prima puntata di Report, ma riuscirà la Gabanelli a mantener vivo il suo programma senza essere affondata dalla concorrenza?

About Arturo Pascale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *