Squadra Antimafia 6, il riassunto della terza puntata

By on settembre 23, 2014

Per il terzo lunedì consecutivo Squadra Antimafia 6 è tornata ieri sera in prima visione su Canale 5: la fiction Taodue con protagonisti Marco Bocci e Giulia Michelini si sta riconfermando tra le più seguite produzioni Mediaset. Un consueto alto livello di azione e una trama dal respiro internazionale sono gli ingredienti di successo per questa longeva serie nostrana.

La sesta stagione di Squadra Antimafia è stata diretta a quattro mani dai giovani registi Christophe Tassin e Samad Zarmandili, mentre la settima – come vi avevamo anticipato – è già in lavorazione a Roma e vedrà la luce più o meno tra un anno.

La puntata che abbiamo seguito ieri sul quinto canale è stata caratterizzata da un certo livello di suspance, soprattutto dato che il perfido De Silva (Paolo Pierobon) è andato a scomodare la povera Rosy Abate (Giulia Michelini) – direttamente nella camera di ospedale dove la donna si trovava ricoverata – per cercare di farle tornare la memoria. Cos’atro è successo? Vediamo insieme il riassunto della terza puntata di Squadra Antimafia 6.

foto_fabrizio_nevola_e_ernesto_dargenio_squadra_antimafia

A Catania scopia una guerra di mafia ora che Ettore è deciso a vendicare la morte del fratello. De Silva nel frattempo è in clinica travestito da medico e vuole ad ogni costo far tornare Rosy quella di una volta utilizzando qualsiasi mezzo a propria disposizione. Veronica continua ad essere ricattata dal capo di Crisalide e prosegue la propria relazione con Ettore – incontrando anche l’ira di Rachele – per tenere sotto controllo la situazione. Calcaterra inoltre è deciso ad andare fino in fondo: lascia Sandro in carcere sotto copertura contro il volere di Lara (che considera l’operazione troppo rischiosa) e chiede una mano all’ex collega Gaetano Palladino, che ora si trova a lavorare in tribunale, per accedere ad archivi privati e scoprire di più su Crisalide.

La Duomo prosegue le indagini e scopre che Nicola è stato ucciso da una mano femminile quindi Lara sospetta della sorella e va a parlarle di nascosto cercando di convincerla a collaborare. Sandro intanto viene identificato come poliziotto dal suo compagno di cella Gigi – che in realtà non è muto ma finge di esserlo – e viene utilizzato da Don Carmine per mandare un messaggio ai Ragno, relativo alla volontà di uccidere i Rizzo, una famiglia rivale. I Ragno stanno per colpire i Rizzo anche se Rachele, che prosegue la propria relazione con Angelino, per proteggere il giovane cugino convince Ettore a non coinvolgerlo. La polizia sta per intervenire grazie all’infiltrato Sandro: una talpa però avvisa De Silva, che chiede a Veronica di avvertire Ettore e farlo fermare.

I Rizzo confermano alla Duomo di non essere coinvolti nell’omicidio di Nicola Ragno, e Calcaterra viene a sapere che Lara era al corrente della colpevolezza della sorella: la donna viene quindi sospesa dal servizio dal giudice Ferretti a causa della propria presunta volontà di proteggere Veronica. Intanto l’ex sindaco di Baia d’Angelo avvisa De Silva che Ettore Ragno gli vuole parlare: lui e la sorella Rachele vogliono scoprire chi continua a tradirli bloccando ogni loro passo. Nel frattempo Francesca incontra il suo ex Palladino e gli confessa che non lo ama più, mentre Vito, dopo essersi trovato ad un passo dalla morte durante una retata, decide di confessare i propri sentimenti a Carmela (la madre di Angelino Ragno) e di passare la notte con lei.

Palla aiuta i colleghi e in questura trova notizie riservate su Arcieri e Crisalide: decide così di parlare con il pm Pulvirenti per scoprire di più, non sapendo che è proprio l’uomo la talpa di De Silva. Il pm, vedendo che Palladino è al corrente di troppe cose, lo uccide con una pallottola in fronte e pochi istanti dopo chiama De Silva. Calcaterra si sente in colpa perché il collega ha perso la vita dopo che lui gli aveva chiesto di indagare e litiga con Lara perché, a suo dire, sono spinti da obiettivi diversi. La donna va dalla sorella mostrandole le immagini del poliziotto morto per convincerla a non diventare la prossima vittima di De Silva. Veronica le confessa così che lo ha sentito utilizzare termini medici al telefono. Nel frattempo il corpo senza vita del medico di Rosy viene rinvenuto: Calcaterra, dopo le informazione avute da Lara capisce che De Silva si trova in clinica da Rosy al suo posto e corre a tentare di fermarlo. L’appuntamento con una nuova puntata di Squadra Antimafia 6, la quarta, è fissato per lunedì prossimo (29 settembre) in prima serata su Canale 5.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

One Comment

  1. Pingback: Squadra Antimafia 6: le anticipazioni della quarta puntata | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *