Detto Fatto, il dolce del 27 ottobre 2014 è la crostata moderna di frutta

By on ottobre 27, 2014

Reduci dal successo della prima rivista dedicata al programma, i bravi ragazzi di Via Mecenate sono tornati puntuali a tenerci compagnia in perfetto stile Halloween. Non solo il tutorial di Donnarita, che ci ha insegnato a realizzare delle splendide candele, ma anche la maestria nell’intaglio delle zucche di Elena e Beppo Tonon ci hanno ufficialmente introdotto nel clima della notte delle streghe.

La ricetta di Detto Fatto del 27 ottobre 2014 è la crostata moderna di frutta di Alessandro Servida. Una splendida rivisitazione di uno dei dolci più amati, realizzata secondo il dictat del pasticcere lombardo, porterà in tavola un dessert ricco di gusto e molto bello da vedere. Realizzarlo è molto semplice: pochi ingredienti combinati a dovere, et voilà, il vostro dolce è servito.

Se la ricetta di Detto Fatto del 27 ottobre 2014 è stata la crostata moderna di frutta, la splendida Ambra Romani si è cimentata in dei cupcakes da paura a Dolci dopo il Tiggì, mentre la romantica Tessa Gelisio ci ha portati per mare e ci ha proposto una gustosissima e leggera sogliola alla maranese rivisitata. Dedichiamoci ora alla preparazione della crostata moderna di frutta.

foto_detto_fatto_halloween

Crostata moderna di frutta di Alessandro Servida. Ingredienti per la frolla: 300 g di burro, 250 g di zucchero a velo, 2 g di sale, 2 uova, 500 g di farina 00. Prepariamo la crema pasticcera con: 1/2 L di latte fresco, 90 g di zucchero, 90 g di sciroppo di glucosio, 50 g di amido di riso, 6 tuorli d’uovo, un baccello di vaniglia, un limone biologico. Per la farcitura di frutta ci occorrono: 100 g di fragole, 100 g di more, 100 g di ribes, 100 g di mirtilli. Partiamo dalla preparazione della frolla. Facciamo sciogliere il sale nelle uova. In una planetaria, impastiamo il burro ammorbidito da almeno 24 ore, con lo zucchero a velo e le uova con il sale. Una volta che il composto risulterà omogeneo, aggiungiamo la farina e lavoriamo il tempo che basta a farla assorbire. Lasciamo riposare in frigo per almeno 6/7 ore. Stediamo la pasta con l’aiuto della carta da forno e di due cartoncini laterali che ci permetteranno di ottenere lo stesso livello da ambo i lati. Lasciamo raffreddare e otteniamo una base quadrata, che ci servirà per lo stampo. Tagliamo ora delle strisce alte 3 cm che fungeranno da “altezza” del nostro dolce. Inseriamo la base e le strisce in uno stampo quadrato foderato con della carta da forno. Pratichiamo dei fori sul fondo, in modo tale che non si gonfi in cottura. Rivestiamo ancora con la carta da forno e riempiamo di legumi secchi, per assicurare i bordi. Mettiamo in forno a 200°C per 20/25′, fino a che la crostata avrà assunto un bel colore dorato.

Prepariamo la crema pasticcera portando a bollore il latte e aggiungendo la polpa di vaniglia e la scorza del limone. In una terrina a parte, uniamo le uova, gli zuccheri e l’amido. Quando il latte inizia a ribollire, versiamolo sul composto di uova. Riportiamo sul fuoco e mescoliamo fino a portare a primo bollore. Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare in frigorifero. Spolveriamo i bordi della crostata di zucchero a velo, dopo averli leggermente limati con la grattugia. Con la sacca da pasticcere, riempiamo la base di crema pasticcera. Realizziamo la guarnizione di frutta con le fragole tagliate in quattro, che sistemeremo per prime, e il resto della frutta in ordine sparso, in modo da creare movimento. Diamo un ultimo tocco con lo zucchero a velo.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *