Dolci dopo il Tiggì del 13 ottobre 2014: la torta arcobaleno di Ambra Romani. Foto e ricetta

By on ottobre 13, 2014
foto Dolci dopo il Tiggì

Nuova settimana in compagnia del talent culinario più “dolce” della televisione italiana, che ogni pomeriggio, dopo pranzo, fa compagnia ai telespettatori della prima rete all’ora del caffè, proponendo tante golosità ideali da servire ai propri ospiti in occasione di feste di compleanno e ricevimenti di ogni genere. Dolci meravigliosi, perfetti da consumare anche come dessert dopo un pasto (scopri qui le ricette presentate oggi a La prova del cuoco).

Nella puntata odierna (13 ottobre 2014) di Dolci dopo il Tiggì è stata preparata una meravigliosa torta arcobaleno. A cimentarsi nella realizzazione di questo dolce straordinario sono stati i concorrenti Vincenzo, campione in carica da diverse settimane, e Tomas, lo sfidante new entry.

Giudice della sfida di oggi di Dolci dopo il Tiggì, che ha visto la preparazione di questa straordinaria torta arcobaleno, è stata la “cheffa” Ambra Romani, che ha seguito attentamente i due aspiranti pasticceri durante i 22 minuti di gara (intanto scopri la gustosa ricetta dei calamari con pomodori e avocado di Cotto e Mangiato).

foto_torta_01.A

A vincere la prima sfida della settimana è stato Vincenzo Monaco, il campione in carica, la cui torta è stata giudicata da Ambra Romani migliore in “estetica”. Durante la preparazione della straordinaria torta arcobaleno abbiamo imparato che in cottura i coloranti perdono colore, quindi bisogna abbondare per ottenere un colore deciso!

Nella gallery fotografica sono disponibili le varie schede con le dosi esatte di tutti gli ingredienti necessari per preparare questa golosissima torta arcobaleno (nel dettaglio: gli ingredienti per l’impasto, per la farcitura, per la decorazione, per lo sciroppo e per le bagne). Sono disponibili inoltre le immagini relative a tutte le fasi della preparazione (assolutamente da vedere!). Ecco la ricetta: per preparare la farcitura, montare nella platenaria il burro morbido con il formaggio, lo zucchero a velo, la scorza di limone grattugiata e la cannella in polvere. Con l’aiuto di una spatola, aggiungere poi il mascarpone, alleggerendo subito dopo con la panna montata. Con questo composto, riempire un sac a poche e porlo in frigorifero. Preparare nel frattempo il pan di Spagna, montando il burro con lo zucchero e setacciando le farine, prima di mescolarle tra loro (farina bianca, maizena, lievito in polvere e sale). Grattugiarvi dentro un po’ di scorza di limone e unire al composto di zucchero e burro, alleggerendo poi con le chiare d’uovo montate a neve e aromatizzando con i semi di un baccello di vaniglia. Imburrare e infarinare 6 teglie circolari, nelle quali distribuire l’impasto. Ognuno dei 6 piccoli impasti va colorato con i coloranti alimentari dei vari colori dell’arcobaleno. Cuocere tutto in forno per mezz’ora a 170 gradi. Preparare intanto le bagne stemperando gli aromi con lo sciroppo d’acqua e zucchero. Comporre la torta: alternare i vari dischi di pan di Spagna e crema, bagnando ogni disco con la bagna del relativo colore. Spalmare la crema anche sui lati, decorare a piacere… e la torta è pronta!

Goditi anche un meraviglioso piatto a base di pesce: clicca qui per scoprire la ricetta dello squisito cartoccio autunnale presentato ieri a Pianeta Mare da Tessa Gelisio. Assolutamente da provare!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì 14 ottobre 2014: cheesecake al cioccolato di Guido Castagna | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *