La prova del cuoco, 8 ottobre 2014: il ricco menu del mercoledì con Antonella Clerici

By on ottobre 8, 2014

Appuntamento imperdibile, quello di oggi del cooking show capitanato dalla biondissima conduttrice di Legnano. Se nei giorni scorsi hanno spiccato le ricette realizzate da Alessandra Spisni e i favolosi maltagliati cacio e pepe con vongole e cozze del simpaticissimo Renatone, quest’oggi il teleschermo (e prossimamente, i nostri stomaci!) è stato riempito da un gustosissimo quanto elaborato risotto realizzato da Sergio Barzetti.

Una puntata de La prova del cuoco, quella di oggi 8 ottobre, che ha proposto un menu del mercoledì davvero ricco, ravvivato ancor di più dalla simpatia di Antonella Clerici. Tre grandi ricette portate in tavola da Luisanna Messeri, l’immancabile Anna Moroni e Sergio Barzetti. Cosa avranno preparato?

Mercoledì all’insegna del gusto a La Prova del Cuoco. In compagnia di Antonella Clerici, l’istrionica Luisanna Messeri ha cucinato il Tacchino alle castagne con patate novelle, mentre Anna ci ha fatti risparmiare con una straordinaria Pirofila di patata alla birra. Per finire, il delizioso risotto di Mr Alloro. Vediamo insieme gli ingredienti e la preparazione.

foto_la_prova_del_cuoco_luisanna_messeri

Tacchino alle castagne e patate novelle di Luisanna Messeri. Ingredienti: 1 kg di tacchino; 100 g di polpa di maiale, 100 g di polpa di manzo; 1 uovo; 2 mele; 200 g di castagne lesse; 10 prugne secche; 500 mL di vino bianco secco; 200 g di lardo; un bicchierino di cognac; succo di melagrana; 1 kg di patate novelle; 1 spicchio d’aglio; un rametto di rosmarino; olio extravergine d’oliva; sale e pepe.

In un recipiente, mescoliamo la carne, l’uovo, le mele a dadini, le castagne lessate tagliate a pezzetti, le prugne ammollate in acqua, sale e pepe. Aggiungiamo il cognac e mescoliamo bene. Farciamo la tasca di tacchino e cuciamo le aperture. Ungiamo una teglia con dell’olio e adagiamo il petto di tacchino ricoperto da fettine di lardo. Mettiamo in forno caldo per mezz’ora a 200°C. Continuiamo la cottura per un’ora a 180°C. Di tanto in tanto, bagniamo la carne con il vino e il succo di melagrana. In una teglia a parte, cuociamo le patatine con uno spicchio d’aglio e il rametto di rosmarino. Tagliamo il tacchino a fette e serviamo con il contorno di patatine novelle.

Pirofila di patate alla birra di Anna Moroni. Ingredienti: 500 g di patate; 3 scalogni; 200 g di pancetta a fettine; 100 g di pancetta affumicata tagliata a dadini; 200 g di panna liquida; 150 g di birra chiara; 2 cucchiai di grana grattugiato; olio extravergine d’oliva; sale e pepe.

Tagliare le patate a fettine sottili. Soffriggere lo scalogno tagliato finemente in olio d’oliva. Foderare la teglia con le fettine di pancetta e sistemare uno strato di fettine di patata. Aggiungere un po’ di scalogno e la pancetta a dadini. Facciamo un altro strato di patate e uno di scalogno e pancetta. Continuare con gli strati fino a esaurire gli ingredienti. In una bolla, mescolare la panna, il grana, la birra, sale e pepe. Versare il composto sulle patate, chiudere con le fettine e cuocere in forno a 180°C per 35-40 minuti.

Risotto con culatello, grana e aceto balsamico di Sergio Barzetti. Ingredienti per 4 persone: 320 g di riso Carnaroli; 100 g di culatello affettato; 1 cucchiaio di aceto balsamico; 100 g di grana grattugiato; 40 g di burro; 1 cipolla rossa; brodo vegetale; 1 mela; alloro; sale.

Tritiamo la cipolla e metà del culatello. Soffriggiamo con 20 g di burro e una foglia d’alloro. Aggiungiamo il riso e lasciamo tostare per alcuni minuti. Bagniamo il riso con il brodo, preparato con l’aggiunta di una mezza mela. Cuociamo e aggiungiamo 2 o 3 gocce di aceto balsamico, verso fine cottura. Passiamo il culatello in padella o in forno in modo da farlo diventare croccante. Sminuzziamo con il coltello. A cottura ultimata, mantechiamo con 20 g di burro, parmigiano e qualche goccia di aceto balsamico. Spolveriamo con il culatello a scaglie e qualche goccia di aceto balsamico.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

One Comment

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì, 8 ottobre 2014. La zuppa inglese: ricetta e gallery fotografica | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *