La prova del cuoco del 17 ottobre 2014: i piatti di un venerdì tra “Mari & Monti”

By on ottobre 17, 2014
foto La prova del cuoco

Ancora un “succulento” venerdì tra i fornelli del cooking show più seguito della televisione italiana, dove ieri sono stati preparati gnocchetti con salsa di salsiccia, bocconcini di maiale al vin santo con porcini e zucca candita, calzoncini con porri belga e pancetta e torta di carote e nocciole (scopri qui le ricette se non hai seguito la puntata)

E oggi, 17 ottobre 2014, nelle cucine de La prova del cuoco sono stati realizzati una serie di piatti altrettanto gustosi, con Antonella Clerici, Gianfranco Pascuci, Andrea Ribaldone, i concorrenti di “Super Chef” e tutti gli amici del mezzogiorno di Rai1. In attesa di scoprire le ricette di oggi, prova le gustosissime lasagnette nere servite a tavola ieri pomeriggio a Detto Fatto, su Rai2: clicca qui per sapere come si preparano.

Nel menù di oggi de La prova del cuoco troviamo un delizioso polpo rosticciato e uno sfizioso pollo alla cacciatora montanara, due secondi preparati rispettivamente da Gianfranco Pascucci e Andrea Ribaldone nella rubrica “Mari & Monti”. Ti proponiamo inoltre la deliziosa ricetta vegana a base di seitan, funghi e mela presentata ieri a Studio Aperto, nella cucina di Cotto e Mangiato: clicca qui

foto_mari_01

Per preparare il pollo alla cacciatora montanara di Andrea Ribaldone, occorrono 1 pollo ruspante, 3 patate di montagna, 150 grammi di passata di pomodoro, 15 grammi di funghi secchi, 10 grammi di burro d’alpeggio, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 100 millilitri di vino bianco, sale e olio. Ecco la ricetta: Disossare il pollo e separare cosce e petto. Scaldare le cosce in forno per mezz’ora a 170 gradi. Cuocere in forno anche il petto, scaldandolo per un quarto d’ora, sempre a 170 gradi, con un goccio d’olio e.v.o. Nel frattempo realizzare un battuto con carota, cipolla e sedano, con il quale cuocere le ossa del pollo. Unire i funghi ammollati, la passata di pomodoro e il vino bianco. Continuare a cuocere per un’oretta, eliminare le ossa e frullare il rimanente sugo. Cuocere poi le patate in una pentola contenente abbondante acqua bollente (salata), senza togliere la buccia. Appena si saranno ammorbidite, eliminare la buccia e passarle al setaccio. Incorporare burro ammorbidito e un po’ d’acqua di cottura. Impiattare il pollo con la purea di patate e la salsa alla cacciatora. Sfoglia la gallery per vedere le foto relative a tutti i passaggi della preparazione di questo piatto meraviglioso realizzato da Andrea Ribaldone nella rubrica “Mari & Monti”.

Per il polpo rosticciato di Gianfranco Pascucci occorrono 1 chilo di polpo verace (preferibilmente 3 polpi di piccola pezzatura), gambi di basilico e prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, 2 pomodori ramati e mezzo bicchiere di vino bianco. Ecco la procedura da seguire: rosticciare il polpo leggermente in una pentola con un goccio d’olio e lo spicchio d’aglio (meglio usare una pentola di ghisa). Sfumare poi con un po’ di vino bianco, unire i pomodori tagliati in 4 spicchi, i gambi di basilico e prezzemolo e coprire aggiungendo acqua a filo. Coprire e far sobbollire per una ventina di minuti. Al termine della cottura, trasferire il polpo in una teglia e farlo raffreddare. Filtrare subito dopo il brodo e portarlo a consistenza quasi sciropposa. Realizzare subito dopo un’insalata aromatica assemblando patate bollite, mandorle tostate, insalata mista e un cucchiaio di pesto diluito con un cucchiaio d’acqua. Successivamente rosticciare i tentacoli di polpo in una padella antiadarente. Condire le parti rimanenti con olio, l’insalata aromatica e del succo di limone. Impiattare i tentacoli rosticciati, l’insalata di polpo e quanche goccia di riduzione di polpo. Sfoglia la gallery per vedere tutte le fasi della preparazione. Buon Appetito! clicca qui per scoprire la ricetta della golosissima coppa semifreddo al mascarpone con ganache al cioccolato e caffè presentata da Luca Montersino a Dolci dopo il Tiggì. Irresistibile!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì 17 ottobre 2014: coppa semifreddo al mascarpone e ganache al cioccolato e caffè | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *