La prova del cuoco, venerdì 3 ottobre 2014: un succulento mezzogiorno nelle cucine di Rai1

By on ottobre 3, 2014

Un nuovo venerdì oggi su Rai1 con le gustose ricette, i piatti prelibati e le ghiottonerie di ogni genere che sono stati proposti ai telespettatori durante la puntata odierna del cooking show più seguito in Italia. E prima di scoprire le pietanze preparate oggi in diretta, perchè non provare le meravigliose pennette “aumma aumma” presentate due giorni fa a Detto Fatto, su Rai2? scopri qui la ricetta

Oggi a La prova del cuoco sono stati preparati la pizzaiola di mare e le chicche di patate e baccalà dai concorrenti di “Super Chef”. Spazio poi alla rubrica “Mari & Monti”, con le meravigliose pietanze del duo Pascucci-Ribaldone: le alici in viola e gli involtini di manzo e speck in crema di erbe.

E allora non resta che goderci gli splendidi piatti preparati oggi su Rai1 da Antonella Clerici con i suoi chef! Ma prima clicca qui per scoprire le ricette presentate ieri a La prova del cuoco; se invece hai voglia dei meravigliosi dessert di Dolci dopo il Tiggì, clicca qui

foto_mari_e_monti_01

Primo piatto del giorno: la deliziosa pizzaiola di mare preparata dalla concorrente Fabiana nel torneo “Super Chef”. Riempire un pentolino con aceto di vino rosso, aggiungere un po’ di zucchero, sale e glucosio, scaldando a fiamma bassa per 3-4 ore, finchè si avrà la riduzione. Preparare in padella il fondo per la pizzaiola: un filo d’olio, aglio, origano, acciughe sott’olio e pomodorini gialli. Fare una salsina espressa, passando il tutto al passaverdure. Trasferire in un bicchiere, emulsionare con un filo d’olio e preparare la maionese. Scaldare qualche peperoncino verde in una padella con un filo d’olio, allontanare poi dal fuoco, spellare, privare dei semi e tagliuzzare. Scottare il tonno tagliato a dadini. Scaldare in forno qualche pomodorino tagliato a metà e condito con olio e sale, da usare come decorazione (scaldare a bassa temperatura, circa 80-90 gradi, per 3 ore, perciò bisogna farlo con largo anticipo). Spennellare il tonno con l’agrodolce e impiattarlo sul fondo della maionese, insieme ai peperoncini verdi cotti e ai pomodorini scaldati in forno. Le foto del piatto sono disponibili nella gallery.

Per le chicche di patate e baccalà del concorrente Massimo di “Super Chef”, bollire 150 grammi di patate (senza buccia), schiacciarle e lasciarle raffreddare. Scaldare 1 chilo di baccalà con un filo d’olio, del peperoncino e un gambo di prezzemolo in padella: sminuzzarlo e impastarlo con le patate e 150 grammi di farina. Con il panetto ottenuto, confezionare le chicche. Sbollentare le cime di rapa in una pentola. Pulire e tagliuzzare i calamaretti e scottarli in una padella con prezzemolo. Raffreddare le cime di rapa in acqua fredda e spadellarle con olio e peperoncino. Lessare le chicche di patate. Preparare un pesto di prezzemolo (frullando olio e foglie di prezzemolo, a crudo). Scolare le chicche, saltarle in padella con i calamaretti, condirle con il pesto di prezzemolo e impiattarle su una piccola decorazione di nero di seppia, guarnendole con le cime di rapa. Le foto del piatto sono disponibili nella gallery.   

Il piatto di mare di Gianfranco Pascucci, le alici in viola, è davvero straordinario! Sciogliere 100 grammi di farina in 100 grammi di birra, aggiungere 50 grammi di albume e terminare con 100 grammi d’olio, girare il tutto e lasciar riposare la pastella in frigo. Deliscare le alici e privarle della testa (ma non della coda). Grattugiare le patate (sbucciate) con un rigalimoni. Passare le alici nella farina, poi nella pastella e friggerle in olio di arachidi non caldissimo. Stessa operazione per le patate, da passare nella farina e nella pastella a mucchietti, essendo grattugiate. Tagliare la verza sottile e saltarla in un’altra padella con un filo d’olio e una punta di sale, stufandola con un goccio di brodo vegetale. Impiattare il liquido azzurro formatosi in padella, adagiarvi sopra la verza, aggiungere le alici e le patate fritte, versarvi sopra un goccio di aceto… e il liquido di base diventerà rosa! Sfoglia la gallery per vedere le foto che illustrano in ordine, dall’inizio alla fine, tutte le fasi della preparazione di questo piatto davvero particolare.

E per finire, ecco la ricetta degli involtini di manzo e speck by Andrea Ribaldone. Sciogliere il burro in padella, aggiungere la farina, cuocere per circa 5 minuti e unire poi il formaggio tagliato a cubetti. Quando sarà ben sciolto, allontanare dal fornello e far raffreddare. Preparare quindi gli involtini, alternando carne cruda e fette di speck e completando con palline di formaggio sciolto. Chiudere dando loro una forma tonda. Cuocere le erbe in abbondante acqua bollente, frullare con olio e.v.o. e insaporire con un pizzico di sale e un po’ d’acqua di cottura. Utilizzando uno scavino, ricavare una serie di sfere dalla carota. Servire gli involtini crudi con le sfere di carota e la crema di erbe. Consulta la gallery per vedere le foto di alcune fasi della preparazione.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Pingback: La prova del cuoco, le ricette del 4 ottobre 2014: corona di filetto e tortillas di mais | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *