Le ricette di Detto Fatto del 21 ottobre 2014 tra scienza e tradizione rinnovata

By on ottobre 21, 2014

Dopo il favoloso soufflé al cioccolato preparato ieri dal mitico Domenico Spadafora, siamo pronti a tuffarci in una nuova puntata del contenitore pomeridiano di Rai2. Sono tornati a tenerci compagnia Giovanni Ciacci ed Elisa D’Ospina, mentre sono entrati a far parte della squadra Marco Codeluppi, che ci ha svelato i segreti della stampa in 3D e Mario Sparacia, il beauty mental coach. Quali saranno stati invece i piatti di oggi?

Le ricette di Detto Fatto del 21 ottobre 2014 hanno aperto un varco a scienza e tradizione rinnovata. Katamashi ha realizzato degli splendidi minerali di zucchero, portando la geologia in cucina, mentre Ilario Vinciguerra ha preparato per noi le celebri braciole napoletane, rivisitando un po’ la ricetta secondo i suoi canoni.

La puntata di Detto Fatto di oggi, 21 ottobre 2014, si è caratterizzata per le ricette realizzate tra scienza e tradizione rinnovata. Come ha tenuto a precisare Caterina Balivo, le braciole napoletane non solo quelle che intendiamo nel resto d’Italia, ma sono delle fettine di carne da accompagnare ai primi o da gustare da sole. Vediamo come si preparano.

foto_detto_fatto_caterina_e_ilario

Minerali di zucchero colorato di Katamashi. Ingredienti: 500 g di zucchero, 200 mL d’acqua, due tubetti di colorante alimentare in gel, una tavoletta di cioccolato bianco, una tavoletta di cioccolato al latte, 4 biscotti al cacao. In un pentolino col fondo spesso, prepariamo lo sciroppo con acqua e zucchero. Mescoliamo e togliamo dal fuoco quando lo sciroppo sarà denso, ma con qualche granello di zucchero non ancora disciolto. Nel frattempo, in uno stampo da muffin, sistemiamo della carta alluminio a croce. Non appena è pronto lo sciroppo, dividiamolo in ciotoline, in ognuna della quali aggiungeremo un diverso colorante. Versiamo lo sciroppo colorato negli stampini e aspettiamo che si asciughi. Creiamo degli effetti particolari praticando dei forellini e versando dell’altro sciroppo. Lasciamo asciugare ancora. Una volta asciugate, togliamo le pietre dagli stampini e togliamo delicatamente l’alluminio. Lasciamo asciugare ancora. Spennelliamo a piacere con il cioccolato fuso, a seconda dell’effetto che vogliamo dare alle pietre. Usiamo i biscotti per conferire alle pietre un aspetto più naturale.

Braciole di Ilario Vinciguerra. Ingredienti per il ketchup: 500 g di passata di pomodoro San Marzano, 150 g di zucchero di canna, 4 cucchiai di aceto di vino bianco, un cucchiaino di sale, olio e.v.o e sale q.b. In una pentola, versiamo la passata di pomodoro, lo zucchero di canna, l’aceto, il sale, una spolverata di pepe. Cuociamo a fuoco lento per 30′ fino a ottenere una crema. Lasciamo raffreddare. Ingredienti per le braciole: 8 fettine di vitella da latte, 50 g di uvetta, 100 g di pecorino, 100 g di pinoli, 40 g di prezzemolo, basilico, aneto e origano q.b. Tostiamo i pinoli per 5′ a 180°C. Stendiamo le fettine di carne su un tagliere (sopra della carta alluminio) e farciamo con uvetta, pecorino, pinoli e prezzemolo. Arrotoliamo con la carta alluminio e cuociamo in padella. Aggiustiamo di sale e pepe. Adagiamo le braciole cotte su un velo di ketchup e decoriamo con del prezzemolo fresco.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

One Comment

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì del 22 ottobre 2014: la ricetta dei bomboloni di Anna Moroni | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *