Ricette La prova del cuoco 24 ottobre 2014: i piatti di Super Chef e “Mari e Monti”

By on ottobre 24, 2014
foto La prova del cuoco

Dopo il finto sushi di spaghetti di riso e verdure di Natalia Cattelani e la treccia di banane di Anna Moroni preparati nella puntata di ieri, anche oggi il cooking show campione d’ascolti della televisione italiana ha servito ai telespettatori all’ora di pranzo, tanti piatti squisiti perfetti per imbandire la tavola. Ricette meravigliose, da provare subito!

Un ghiotto venerdì oggi, 24 ottobre 2014, nelle cucine de La prova del cuoco, dove sono stati preparati gli spaghetti al gambero bianco fresco con crema di lenticchie e finocchietto selvatico nel torneo “Super Chef”, oltre al tiepido di crostacei in vapore d’erbe e al “capunet” rispettivamente di Gianfranco Pascucci e Andrea Ribaldone per “Mari & Monti”. Scopri anche la ricetta della gustosa vellutata di sedano rapa preparata ieri sui fornelli di Cotto e Mangiato, clicca qui.

I piatti de La prova del cuoco di oggi, ossia gli spaghetti al gambero bianco con crema di lenticchie e finocchietto selvatico, il capunet e il tiepido di crostacei in vapore d’erbe, sono illustrati nella gallery e descritti di seguito. Ma prima, clica qui per scoprire come si prepara la sfiziosa focaccia di Recco presentata da Ciccio Pizza ieri pomeriggio a Detto Fatto. Buonissima!

foto_capunet_ribaldone_01

Preparare gli squisiti spaghetti al gambero bianco fresco con crema di lenticchie e finocchietto selvatico proposti dal concorrente Joseph nel torneo “Super Chef” è semplicissimo! Lessare gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua salata. Tritare uno spicchio d’aglio, metterlo in padella con un peperoncino sminuzzato, aggiungere un po’ d’olio da lasciar riposare per qualche minuto in modo che possa prendere i profumi dell’aglio e del peperoncino e successivamente accendere il fornello. Preparare una zuppa di lenticchie tradizionale, con sedano, carota, cipolla e patata. Realizzare un brodo con le teste dei gamberi, lasciandole in infusione, aggiungendo un filo d’olio. Frullare le lenticchie per realizzare una crema, da filtrare con un colino. Aggiungere un po’ di brodo di gambero in padella. Tritare leggeremente al coltello circa 40 grammi di gambero bianco. Scolare gli spaghetti al dente e saltarli in padella, con il fuoco al minimo, aggiungendo i pezzetti di gambero. Impiattare sulla crema di lenticchie e profumare con del finocchietto selvatico. Un primo delizioso! Sfoglia la gallery per vedere le foto delle varie fasi della preparazione del piatto.

Ecco la ricetta del “capunet” di Andrea Ribaldone, ossia gli involtini piemontesi di verza e maiale. Tagliare la cipolla finemente, metterla in una padella e farla rosolare a fuoco dolce con un goccio d’olio e.v.o. Tagliare il collo di maiale a pezzetti e aggiungerlo alla cipolla in padella, con metà della verza. Stufare per circa un’ora, leggermente. Successivamente frullare e aggiustare il sapore aggiungendo formaggio grana. Sbollentare la rimanente verza, farcire le foglie con il frullato di maiale e chiuderle formando delle sfere. Scaldare il latte in un pentolino, nel quale sciogliere il formaggio tagliato a dadini. Sminuzzare il cavolo cappuccio e saltarlo in padella con un goccino d’olio. Frullare poi per immersione con l’aceto di vino bianco e circa mezzo bicchiere d’acqua. Servire il capunet sulla crema di cavolo, con la fonduta. Consumarlo caldo. Nella gallery sono disponibili la scheda con le dosi degli ingredienti e le foto di tutte le fasi della preparazione del piatto, dall’inizio alla fine.

La ricetta di Gianfranco Pascucci è la seguente. Lo chef sottolinea che le mazzancolle devono essere violaee e i gamberi rossi. Vanno preparati al vapore mettendo delle spezie, coriandolo, pepe, anice e zenzero in una pentola di ghisa o di terracotta e scaldandola. Bisogna aggiungere poi erbe quali timo, artemisia, rosmarino, finocchietto, sedano di montagna e prezzemolo. Coprire con un foglio di carta assorbente e porvi sopra i crostacei, già puliti. Coprire con il coperchio e cuocere per un paio di minuti. Nel frattempo preparare l’acqua di radici ed erbe frullando zenzero, finocchi, aglio, soia, prezzemolo, succo di limone, olio e un po’ di colatura di alici. Far addensare il composto aggiungendo qualche pezzetto di pane e frullare di nuovo. Impiattare la salsa, sovrapporvi qualche porcino affettato e subito dopo i crostacei. Servire con le erbette di cottura. Consulta la gallery per vedere le schede con gli ingredienti e le foto di tutte le fasi della preparazione.

E per finire, clicca qui per goderti il meraviglioso mont blanc di Sal De Riso, preparato ieri a Dolci dopo il Tiggì. Assolutamente straordinario!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!