Anticipazioni Velvet, 5 novembre: Alberto confesserà il tradimento ad Ana?

By on novembre 3, 2014
foto Velvet Alberto e Cristina

Confermando uno zoccolo duro di 3.644.000 telespettatori, la fiction spagnola in onda ogni mercoledì sera su Rai1, avanza la sua corsa verso il finale della prima stagione. Come abbiamo visto nell’ultima puntata in onda la scorsa settimana, sembra che per i protagonisti della galleria Velvet le cose non vadano affatto bene: la crisi finanziaria non sembra voler concludersi con un lieto fine e l’amore tormentato dei due protagonisti potrebbe svanire a causa dell’orgoglio ferito di Alberto.

La scorsa puntata, infatti, si è conclusa con il tradimento di Alberto nei confronti della povera Ana, rea di aver abbandonato il proprietario della Galleria Velvet all’altare, convinta che il matrimonio segreto non fosse una cosa giusta per il loro amore. Questo matrimonio, quindi, non s’ha da fare. Ma la scelta azzardata della sarta ha mandato su tutte le furie Alberto che ha deciso di non rivolgerle più la parola.

I tentativi di Ana di costringere Alberto ad un confronto si sono rivelati azzardati e non hanno provocato nell’uomo alcun ripensamento. La lettera inviatagli per mano di Cristina, convinta che si trattasse di una selezione di stoffe per la cravatta del vestito del suo futuro sposo, non è stata letta da Alberto che se ne disfa senza neppure leggerla.

foto_cristina_consegna_la_lettera_di_ana_ad_alberto

Ma, come abbiamo visto nel corso della puntata, Ana non si arrende facilmente: disposta a tutto pur di poter parlare privatamente con l’amato, manomette un abito per la sfilata, costringendo Dona Blanca a portarla da Alberto per subire una punizione. Ma, ottenuto finalmente l’incontro, a nulla sono servite le sue parole: Alberto è convinto che sia arrivato il momento di chiudere per sempre la loro relazione clandestina.

La Galleria Velvet, d’altra parte, è in fermento: manca davvero poco alla sfilata che dovrebbe rilanciare sul mercato la casa di moda, allontanando per sempre il fantasma della chiusura. Poco prima della sfilata, però, una delle modelle manca all’appello e Clara approfitta per sostiturila, spinta dall’entusiasmo di Rita.

Sempre Rita regge le sorti di Pedro che da fidanzato si è ritrovato single con a carico un figlio, Manolito. Nonostante il sentimento di Rita si sia spento, non riesce ad abbandonare Pedro, visibilmente a disagio nell’inedito ruolo di padre. Max, infine, trova il coraggio per confessare a Carmen i suoi veri sentimenti: il suo cuore appartiene ad un’altra donna; così facendo mette fine alla loro relazione.

Continuano anche i tormenti di Luisa: non ha ancora superato il lutto per la morte del marito e la rabbia e il sentimento di vendetta la spingono ad incontrare nuovamente don Francisco in una camera d’albergo. Cosa starà tramando la donna?

Nonostante un’accoglienza non esaltante, la sfilata organizzata dallo stilista Raul De La Riva si rivela un vero e proprio successo, perlomeno questo è quanto credono tutti gli addetti ai lavori. Ana vorrebbe raggiungere Alberto per festeggiare ma lui si nega ancora una volta, lasciando la Galleria con la sua futura moglie, Cristina: sembra davvero pronto a voltare pagina.

Proprio mentre i due consumano per la prima volta, anche prima del matrimonio, il padre di Cristina, Gerardo, viene a conoscenza della storia clandestina tra Alberto e Ana! Furioso, vuole porre fine al fidanzamento e, allo stesso tempo, al finanziamento della Galleria. Ma come reagirà quando scoprirà della notte di passione tra la figlia e Alberto? (Non perdetevi la foto storia della scorsa puntata, sfogliando la galleria fotografica in alto!)

Con questi interrogativi ci siamo lasciati, nella scorsa puntata di Velvet. Ma cosa accadrà mercoledì 5 novembre? Scopriamolo nella anticipazioni di Velvet che seguono. La puntata, intitolata “La resa dei conti”, svelerà il reale impatto della nuova collezione sui conti della Galleria: per la prima volta da quando è stata fondata, le sale adibite alle vendite dei nuovi modelli restano vuote. In più, Gerardo è deciso ad avere un incontro con Alberto: le sue intenzioni sono quelle di ritirare il finanziamento e, soprattutto, allontare la figlia da un uomo che l’ha umiliata, tradendola con una sarta.

Sembra proprio che per Alberto navighi in acque oscure. Riuscirà a salvare la Galleria e il suo matrimonio con Cristina? Ana verrà mai a conoscenza del tradimento di Alberto?

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

One Comment

  1. Rossella

    novembre 3, 2014 at 15:30

    Ieri pomeriggio sono rimasta colpita da un passaggio dell’intervista agli abitanti di Cellino… uno degli intervistati sperava in un ritorno di Romina nella vita di Albano, non era il solo, mi ha colpito il modo in cui ha formulato il suo pensiero… quasi come se nella sua mente si trattasse del sequel di un film che aveva amato… il fatto che quelle parole uscissero dalla bocca di un uomo di quella generazione ti faceva capire che il pensiero utile ha preso piede fino al punto da neutralizzare l’introspezione e l’immedesimazione negli stati d’animo dell’altro… quasi come se in fase di montaggio si potesse tagliare e aggiungere materiale audiovisivo: immagini di repertorio che alludono a stati d’animo di circostanza! Infondo la soap è stucchevole perché gli stati d’animo non sono filtrati dalla memoria… si può dimenticare fino al punto da sposare tutti gli uomini del cast . Non c’è pudore, vergogna, senso del limite… non sei mai madre fino in fondo o figlia fino in fondo… non di rado ci si contende l’uomo! Nella soap i personaggi sono onnipotenti e vincono anche sulla morte: resuscitano! I temi etici al giorno d’oggi vengono affrontati proprio con il medesimo slancio… o si tratta di una mia sensazione?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *