Cotto e mangiato, 13 novembre 2014: il sorprendente polpo al tartufo

By on novembre 13, 2014

Bentrovati carissimi amici golosi! Dopo la ricetta andata in onda ieri, dello stuzzicante rosti di patate, daikon e patate ieri nel programma culinario di Italia1, siete pronti ad un nuovo piatto succulento? A differenza ad esempio, de La prova del cuoco, con le pappardelle verdi, funghi e castagne, il piatto di oggi abbraccerà mari e monti. Sarà un abbinamento particolare, ma che verrà gradito da molti!

Dalla cucina di Cotto e mangiato del 13 novembre 2014, grazie alle abilità di Tessa Gelisio, è uscito un profumino davvero originale e particolare, ed è merito del piatto di oggi: il sorprendente polpo al tartufo. La bravissima Tessa, dopo aver mangiato questa curioso abbinamento in un ristorante di Livorno, ha voluto riprodurlo per regalarlo ai suoi telespettatori.

La ricetta del sorprendente polpo al tartufo, sotto consiglio di Tessa Gelisio, può rappresentare una valida portata da servire durante le feste natalizie, quasi alle porte, per stupire i propri invitati e familiari. Adesso però entriamo nel vivo della ricetta. Per poter iniziare con il piede giusto, prendete circa 1 kg di polpo fresco, e congelatelo almeno un giorno, in modo tale da risultare più morbido e perfetto per la riuscita di questa ricetta.

foto_polpo_01

Seguendo la fotogallery della preparazione, prendete il vostro polpo, fatelo scongelare, mettetelo a bollire in acqua salata per circa 20 minuti, ed una volta giunto a cottura, inziate a pulirlo togliendo occhi e becco. Vedrete che il tempo indicato sarà sufficente, a prescindere dalla grandezza del vostro polpo. Successivamente iniziate a tagliarlo a pezzi, non troppo piccoli come si usa per l’insalata di mare, ma a pezzi più grandi. Qualora vi diano fastidio le ventose, anche se sono gustose, potrete toglierle tranquillamente. Ponete i vostri pezzi in una ciotola, aggiungete olio e sale.

Nel frattempo fate scaldare una griglia calda, che vi servirà per far cuocere il vostro polpo. Concluso quest’ultimo procedimento, prendete poi 60 g di crema tartufata ed amalgamatela al resto del piatto. Il budget per questo sorprendente polpo al tartufo, che si aggira intorno ai 20 – 21 euro, non è economico come Tessa Gelisio ha fatto abituare i suoi telespettatori ogni giorno, ma una volta ogni tanto si può fare un piccolo peccato di gola. Quanto alla tempistica, in circa 30 minuti riuscirete ad ottenere un gustosissimo piatto.

A proposito di peccati di gola, che ne pensate di rifare la ricetta presentata a Dolci dopo il Tiggì dei maritozzi con la panna? Una vera bontà, più economica rispetto alla ricetta appena presentata a Cotto e mangiato! Per ora non vi rimane che aspettare una nuova ricetta di Tessa Gelisio alle 12.50 su Italia1.

About Leila Cimarelli

Leila Cimarelli, nasce il 10 marzo 1990, originaria di Roma, nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Salerno. Amante del cinema, del teatro e della televisione, da sempre. Diplomata nel 2009 all'Istituto Tecnico Commerciale "A.Genovesi" - Salerno, nel 2010 si iscrive alla facoltà di Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo presso l' Università degli Studi di Salerno, laureandosi nel febbraio 2014. Ora è iscritta al corso di laurea magistrale di Editoria, Informazione e GiornalismoTelevisione dell’Università Roma Tre. Sogna un giorno, di poter lavorare nel mondo del giornalismo.

2 Comments

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì e la ronnamunacella del 13 novembre 2014: fotogallery e ricetta | LaNostraTv

  2. Pingback: Cotto e mangiato: i facilissimi brutti ma buoni del 14 novembre 2014 | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *