Cotto e Mangiato: polpette di avanzi di pesce del 27 novembre 2014

By on novembre 27, 2014
foto polpettine di avanzi di pesce

Non sapete come far mangiare il pesce ai vostri figli? Tessa Gelisio oggi ci propone un piatto che sicuramente gli piacerà. Se ieri, a Detto Fatto, Franco Aliberti ci ha offerto la ricetta per le barrette del recupero per non sprecare le rimanenze dei biscotti sbriciolati che si accumulano nel fondo delle confezioni, anche la conduttrice di Italia 1 ci ha proposto una ricetta che ci consente di utilizzare del cibo avanzato.

Oggi, 27 novembre 2014, a Cotto e mangiato si sono servite le polpette di avanzi di pesce; facili da fare e gustose da mangiare. Ingredienti: 400 grammi di polpa di pesce cotta, 200 grammi di limone, 180 grammi di patate, 2 albumi, un ciuffo di prezzemolo, uno spicchio d’aglio, pangrattato, olio di arachidi e sale (q.b.). Prima di procedere, vi ricordo che potete seguire la ricetta nella gallery per aiutarvi.

Detto questo, andiamo con il primo passaggio: bollite le patate, pelatele e schiacciatele con lo schiacciapatate; tritate il prezzemolo con uno spicchio d’aglio. Prendete il bicchiere del mixer e inseriteci la patata, il prezzemolo appena tritato, la scorza di limone grattugiata, i due albumi e il pesce per poi tritare il tutto.

foto_polpette_di_pesce_01

Una volta tritato il tutto, amalgamate il composto e iniziate a fare le polpettine (come in foto). Fatte quest’ultime, passatele nel pangrattato per poi friggerle in una padella con abbondante olio di arachidi. Man mano che saranno cotte, trasferitele in un piatto rivestito di carta da cucina per far asciugare l’olio in eccesso. Regolate di sale e servitele con degli stecchi di legno infilzati (come in foto).

Una ricetta semplice, economica (2/3 euro) e veloce da realizzare (20 minuti). Volete far contenti ancor di più i vostri bambini? E allora potete accompagnare queste polpette di avanzi di pesce con le frivolezze di sfoglia preparate oggi da Anna Moroni a La prova del cuoco. Per merenda potete sempre offrire il delizioso ciambellone agli amaretti proposto ieri o magari dei ricciarelli fatti a Dolci dopo il Tiggì da accompagnare con un caldo thè. Qualsiasi cosa sceglierete, vedrete che i vostri bambini vi ringrazieranno per tutte queste prelibatezze. Buon appetito!

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *