Cuore ribelle, anticipazioni dall’1 al 5 dicembre: Antonio aggredisce Sara

By on novembre 30, 2014
Foto Cuore ribelle, anticipazioni dal 1° al 5 dicembre

Dopo l’omicidio di Donna Elvira e l’aggressione subita da Eugenia Montoro ad Arazana accade un altro avvenimento violento. A pagarne le spese questa volta è la nostra bandolera Sara Reeves, mentre il responsabile è sempre la stessa persona: Antonio, il finto ingegnere minerario capace di efferati delitti. E anche questa volta viene protetto dal capitano della Guardia Civile Olmedo con cui ha un patto.

Questa volta, infatti, a spingere Antonio ad aggredire Sara è stato proprio Olmedo e, purtroppo, come sappiamo dalle anticipazioni di Cuore ribelle della prossima settimana, le conseguenze di questo atto violento sono molto dolorose per la giovane donna.

A causa del pestaggio subito da Antonio, Sara perde il bambino che aspettava da Miguel. È un momento molto difficile per lei che non riesce a raccontare a nessuno, neanche al fidanzato, cosa è successo. L’unico con cui si confida è Carranza. Vediamo ora cos’altro accade nelle puntate di Cuore ribelle dal 1° al 5 dicembre.

foto_cuore_ribelle_sara_flor

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di lunedì 1 dicembre. Sara sospetta di aspettare un bambino da Miguel e, così, spinta dall’amica Flor, fa un test di gravidanza che conferma il suo sospetto. Olmedo, intanto, è sempre più preoccupato da quello che Sara potrebbe scrivere contro di lui, quindi, manda Antonio a tenerla d’occhio. L’uomo, minacciato dal capitano, è costretto ad andare alla stamperia per minacciare Sara, che però non si lascia intimorire.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di martedì 2 dicembre. Ad Arazana continua la frequentazione tra Pepe e Virtudes. Un rapporto che, però, subisce, un brutto colpo quando l’uomo scopre che lei lo crede malato. Naturalmente Pepe si affretta a smentire questa voce. Virtudes va su tutte le furie e chiede spiegazioni a Mana e la locandiera le descrive l’uomo come un donnaiolo. Intanto Olmedo continua con i suoi inganni e le sue macchinazioni ma anche con la sua violenza. Infatti, dopo un’accesa discussione tra lui e Abel, quest’ultimo viene trovato privo di sensi nel suo studio. A soccorrerlo c’è Marcial.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di mercoledì 3 dicembre. Il governatore, però, si riprende e non si lascia intimorire da Olmedo ma anzi fa arrabbiare ancora di più il capitano. Dopo aver parlato con Cosme e Roberto abolisce il divieto di pesca senza fini di lucro, cosa che non piace ad Olmedo. Intanto per i Montoro ci sono problemi legati all’azienda. Alvaro ed Eugenia, infatti, sono preoccupati per il raccolto bloccato al porto di Cadice e non sono d’accordo sul modo che ha German di gestire la situazione.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di giovedì 4 dicembre. L’uomo, infatti, chiede l’intervento del governatore per sbloccare il carico ma questa scelta non ha il sostegno dei figli. Sara, invece, non vuole il sostegno di Marcial e di Flor, dopo il violento pestaggio subito da Antonio, anche se non sa che il responsabile è lui. La donna ha perso il bambino che aveva in grembo, è sconvolta e vuole stare da sola.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di venerdì 5 dicembre. Sara non ha la forza di raccontare a Miguel cosa è successo e di aver perso il loro bambino. Si confida solo con Carranza che le promette che la vendicherà. Infine Eugenia scopre che Carmen sta per partire per l’Argentina e lo dice a Martina, che avverte subito German.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *