Dolci dopo il Tiggì 18 novembre 2014: Sal De Riso propone la magnifica sfogliatella frolla

By on novembre 18, 2014
foto Dolci dopo il tiggì

Sono stati “I dolci della tradizione” i protagonisti della puntata odierna di Dolci dopo il Tiggì, il talent dolciario più amato dai telespettatori italiani, che ogni giorno all’ora del caffè delizia gli amanti dei dessert e che ieri ha proposto le strepitose éclair di Ambra Romani, ideali da servire dopo un ricco pranzo con i piatti prelibati presentati a mezzogiorno a La prova del cuoco.

Timonati dal grande maestro pasticcere campano Sal De Riso, oggi le concorrenti Valentina e Veronica, aiutate rispettivamente dalla madre Franca (già intervenuta la settimana scorsa) e dal fratello Andrea, hanno realizzato le meravigliose sfogliatelle frolle, dolcetti favolosi facili da preparare e buonissimi! Assolutamente da rifare a casa.

Nella gallery fotografica sottostante sono disponibili le schede con le dosi esatte di tutti gli ingredienti (per la pasta frolla, per il ripieno e per la decorazione) e le immagini relative ai vari passaggi della preparazione di queste sfogliatelle deliziose.

foto_sfogliatella_01.A

Al termine della preparazione, a decorare le splendide sfogliatelle è stata la regina della pasta di zucchero, Letizia Grella, che per omaggiare Sal De Riso, ha realizzato dei “finti” limoni. Vincitrice della gara anche oggi è stata Valentina Spampinato, la campionessa in carica, che ha conquistato il secondo punto battendo l’avversaria.

Preparare innanzitutto la pasta frolla. Lavorare il burro ammorbidito (ridotto a tocchetti) con il sale e lo zucchero. Aggiungere le chiare d’uovo, la scorza di limone grattugiata e i semi di un baccello di vaniglia. Incorporare poi la farina, un po’ alla volta. Ottenere un panetto omogeneo, avvolgerlo nella pellicola e porlo in frigo.

Scaldare per 5 minuti la scorza d’arancia in un pentolino contenente acqua (dopo averla tagliata a listarelle). Sbollentarla, scolarla e passarla per 3 minuti nello sciroppo di acqua e zucchero, preparato portando a bollore i due ingredienti in un pentolino. Far asciugare.

Preparare il ripieno. Setacciare la ricotta e mantecarla con lo zucchero. Porre acqua salata in un pentolino, alla quale unire man mano, mescolando, il semolino. Appena si stacca dalle pareti del pentolino, spalmarlo su un piano e farlo raffreddare. Unirlo poi alla ricotta, aggiungendo anche l’uovo, il candito tagliato finemente, la vaniglia e la cannella.

Quindi stendere la frolla dandole lo spessore di circa mezzo centimetro. Foderare i vari stampini, farcirli con il ripieno preparato e sovrapporvi altri dischetti di frolla per chiuderli. Bucarli e infornarli a 180 gradi per quasi mezz’ora. Far raffreddare, capovolgere, spolverare con zucchero a velo e decorare con canditi.

Domani la protagonista del programma sarà Anna Moroni, che guiderà le concorrenti nella preparazione di una magnifica torta della nonna. Da non perdere!

Prova anche i gustosi Brownies e la pizza Boc di Detto Fatto o lo sfizioso piatto servito a tavola da Tessa Gelisio a Cotto e Mangiato.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

3 Comments

  1. Rossella

    novembre 18, 2014 at 16:38

    Secondo me nella frolla manca l’ammoniaca in polvere… a dirla tutta al posto del burro ci andrebbe la sugna e comunque mia madre ci mette solo il rosso d’uovo. Il ripieno di solito lo facciamo senza uova e poi la ricotta mi sembra poca, per 300g di semolino ne mettiamo 500g… 100g di scorza d’arancia, 400g di zucchero… vaniglia, cannella! Boh… intanto ho copiato questa ricetta, penso di provarla!

  2. Pingback: Dolci dopo il Tiggì del 19 novembre 2014: la torta della nonna di Anna Moroni | LaNostraTv

  3. Pingback: Cotto e mangiato: il delicato orzo ai funghi e spinaci del 18 novembre 2014 | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *