Dolci dopo il Tiggì, 26 novembre 2014: la ricetta dei ricciarelli di Anna Moroni

By on novembre 26, 2014

Scommettete che i dolcetti presentati oggi, nella trasmissione più dolce della televisione italiana, condotta da Antonella Clerici su Rai1, verranno divorati come si fa con le ciliege? Non ve ne accorgerete neanche, da soli o accompagnati con un tè, un caffè o una cioccolata calda, saranno la merenda pomeridiana più buona della settimana! Seguite come sempre la lista degli ingredienti, nella fotogallery e in pochi minuti avrete dei biscottini squisiti come questi!

Nella trasmissione di Antonella Clerici, dopo la quotidiana puntata de La Prova del cuoco, con le ricette di Luisanna e Barzetti, una delle colonne portanti dello storico programma tv, la dolcissima Anna Moroni, ha regalato al pubblico di Rai1, la sua ricetta dei ricciarelli.

Oltre a questa dolce ricetta, qualora aveste voglia di un dolce, che assomigli più ad una torta vera e propria, oggi Tessa Gelisio a Cotto e mangiato ha preparato in pochi minuti e con pochi euro, il delizioso ciambellone agli amaretti. Mentre per qualcosa di più sofisticato, ieri a Dolci dopo il Tiggì, il magnifico Sal De Riso, ha creato il classico babà al rum.

foto_ingredienti_ricciarelli_01

Bando alle ciance! Per creare i ricciarelli di Anna Moroni, dovete tritare le mandorle con un cucchiaio di zucchero a velo (oppure zucchero semolato) e poi altro zucchero semolato. Ora unite il composto ottenuto alla farina di mandorle. Aggiungete lo zucchero rimanente, l’ammoniaca e il miele. Ricordate che per avere le dosi precise di ogni ingrediente dovete visionare la fotogallery. Amalgamate gli ingredienti e, infine, unite i tuorli. Impastate, fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Lasciatelo riposare in frigorifero. Spolverate il piano da lavoro con abbondante zucchero a velo, (come si fa per modellare la pasta di zucchero) per non far attaccare il composto alla superfice. Prendete l’impasto e formate un salsicciotto, aiutandovi sempre con lo zucchero a velo. Appiattite leggermente, mantenendo uno spessore di circa 2 cm. Tagliate dei tocchetti di uguale dimensione, allungateli e date loro la forma classica dei ricciarelli, ovvero dei rombi. Adesso passateli nello zucchero a velo, disponeteli su una teglia foderata di carta e infornate a 170° per 12 minuti a forno statico. Passato questo tempo, i ricciarelli secondo la ricetta di Anna Moroni saranno pronti per essere gustati da soli e in compagnia.

Se vi siete annoiati con tutti questi dolci, che ne dite della ricetta del petto di faraona in crosta di fabio pisani di Detto Fatto? Per chi ama i dolci e non gli bastano mai, l’ appuntamento con Dolci dopo il Tiggì è per domani 14.05 circa su Rai1 sempre con Antonella Clerici e i tanti professionisti nche si metteranno al servizio del pubblico che ogni giorno è sempre pronto a carpire i segreti dell’alta pasticceria.

About Leila Cimarelli

Leila Cimarelli, nasce il 10 marzo 1990, originaria di Roma, nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Salerno. Amante del cinema, del teatro e della televisione, da sempre. Diplomata nel 2009 all'Istituto Tecnico Commerciale "A.Genovesi" - Salerno, nel 2010 si iscrive alla facoltà di Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo presso l' Università degli Studi di Salerno, laureandosi nel febbraio 2014. Ora è iscritta al corso di laurea magistrale di Editoria, Informazione e GiornalismoTelevisione dell’Università Roma Tre. Sogna un giorno, di poter lavorare nel mondo del giornalismo.

One Comment

  1. Lidia Crippa

    novembre 26, 2014 at 18:45

    Ricetta dei ricciarelli (dolci dopo il tiggì)
    Non capisco perché negli ingredienti ci sono :400 farina mandorle, e 200 mandorle pelate. Farina 0 oppure 00 non si mette ?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *