Dolci dopo il Tiggì del 5 novembre 2014: le golose peschine dolci di Anna Moroni

By on novembre 5, 2014
foto Dolci dopo il Tiggì

Dopo il forfait di ieri a causa di uno sciopero improvviso, Antonella Clerici è tornata a far compagnia ai telespettatori della prima rete con le sue trasmissioni culinarie, proponendo in quel de La prova del cuoco a mezzogiorno tante gustose specialità, alle quali è seguito il meraviglioso dessert realizzato all’ora del caffè nelle cucine di Dolci dopo il Tiggì (clicca qui per conoscere la ricetta della golosa chiffon cake al cocco preparata lunedì con Ambra Romani).

Prima di scoprire il dolce del giorno, perchè non provare anche le sfiziose crocchè e pasta cresciuta e la mitica casetta di cioccolato preparate ieri pomeriggio a Detto Fatto? Oggi a Dolci dopo il Tiggì spazio alla “pasticceria casalinga”, con la seconda sfida tra Vincenzo Monaco e Andrea Bonati.

Con Mario Ragona, consulente di pasticceria, i due sfidanti oggi hanno gareggiato preparando le golosissime peschine dolci di Anna Moroni, la cui ricetta è trascritta di seguito e la preparazione è visibile passo dopo passo nella gallery, dove sono contenute le foto che illustrano tutti i passaggi per realizzare questi dolcetti meravigliosi.

foto_peschine_01

Durante la preparazione di queste peschine dolci straordinarie abbiamo imparato che per confezionare le peschine si può utilizzare anche confettura o crema al burro. A decorarle, al termine della gara, è stata Letizia Grella, la “regina della pasta di zucchero”. Vincitore della sfida odierna è stato Andrea, che ha così conquistato il punto necessario per il pareggio. Domani con Anna Moroni e Guido Castagna i concorrenti dovranno preparare una splendida torta al gianduiotto.

Prima di conoscere la ricetta, consulta la ricchissima gallery fotografica (73 immagini) per vedere al dettaglio tutte le fasi della preparazione e le schede con le dosi precise dei vari ingredienti.

Realizzare l’impasto: mescolare la farina di tipo “00” con la fecola di patate e lo zucchero semolato. Aggiungere poi il lievito chimico e lavorare l’impasto, unendo anche il burro a tocchetti e lo strutto. Unire le uova, salare, lavorare ancora l’impasto, farlo riposare un po’ e ricavare una serie di palline (tutte della stessa dimensione), da adagiare su una teglia foderata con carta da forno e scaldare a 160/170 gradi per un quarto d’ora o 20 minuti, lasciandole poi raffreddare.

Successivamente tagliare le palline in due parti, immergerle nella bagna e porle su carta assorbente, per farle scolare. Passarle poi nello zucchero semolato (da far attaccare solo sul lato superficiale), farcirle con il cioccolato (o, in alternativa, marmellata o crema pasticcera) e chiuderle attaccando tra loro due mezze sfere. Decorarle a piacere, con menta o foglie di marzapane. Assolutamente da provare! Sono meravigliose!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

3 Comments

  1. Pingback: La prova del cuoco, le ricette del 6 novembre 2014. Omaggio a Lampedusa di Beppe Bigazzi | LaNostraTv

  2. Pingback: Dolci dopo il Tiggì 6 novembre 2014: gallery fotografica e ricetta della torta al gianduiotto | LaNostraTv

  3. alessandro

    novembre 7, 2014 at 13:53

    Per la realizzazione delle peschine dolci di Anna Moroni, vorrei sapere 80 gr di uova a quante uova corrispondono.Grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *