Dolci dopo il Tiggì e le éclair di Ambra Romani: foto e ricetta del 17 novembre 2014

By on novembre 17, 2014
foto Dolci dopo il tiggì

Settimana “rosa” quella iniziata oggi nelle cucine di Dolci dopo il Tiggì, il talent gastronomico più dolce della televisione italiana, condotto da Antonella Clerici, che ogni giorno all’ora del caffè delizia i telespettatori di Rai1 con splendide golosità ideali da preparare per feste, occasioni speciali e ricevimenti di ogni genere. Una mezz’ora di Tv imperdibile per i più “ghiotti”!

Dopo la meravigliosa torta banacao preparata nella puntata trasmessa venerdì scorso, che ha chiuso la settimana con Sal De Riso, oggi le protagoniste della trasmissione sono state le deliziose éclair di Ambra Romani, realizzate dalle concorrenti Valentina e Veronica, rispettivamente la campionessa in carica e la new entry. Dunque una sfida tutta al femminile!

Nella ricchissima gallery fotografica sottostante sono contenute ben 72 immagini con le varie schede con le dosi precise degli ingredienti e tutti i passaggi della preparazione di queste éclair golosissime che hanno aperto la nuova settimana di Dolci dopo il Tiggì.

foto_eclair_01.A

Come annunciato da Antonella Clerici, dalla prossima settimana il programma introdurrà un gioco telefonico legato ovviamente alla pasticceria, al quale potranno partecipare i telespettatori da casa. Vincitrice della puntata odierna è stata la campionessa in carica, che ha battuto la sua nuova rivale conquistando così il primo punto.

Come si preparano le éclair? Per preparare la pasta choux bisogna scaldare l’acqua con un pizzico di sale in una pentola, aggiungendo poi la margarina, che deve sciogliersi. Raggiunto il bollore, allontanare dal fornello e aggiungere la farina, tutta in una volta. Mescolare con molta energia, facendo scomparire eventuali grumi. Riportare sul fornello e continuare a girare (il composto deve staccarsi dal fondo e dalle pareti della pentola). Versare poi nella planetaria e far raffreddare per alcuni minuti.

Il passaggio successivo prevede di unire le uova (poche per volta), facendo in modo che la planetaria le amalgami bene (si deve ottenere un composto che abbia la consistenza simile alla crema pasticcera). Riempire con questo composto un sac a poche, foderare una teglia da forno con l’apposita carta e formarvi sopra una serie di lunghi bignè (di circa 15 centimetri), abbastanza distanti tra loro. Cuocere in forno per 20 minuti o quasi mezz’ora, alla temperatura di 200 gradi.

Nel frattempo preparare la glassa al cioccolato. Scaldare l’acqua e la panna in un pentolino. Appena saranno diventate calde, aggiungervi lo zucchero semolato e il cioccolato fondente sciolto. Lasciare sul fornello per far addensare un po’ e far poi raffreddare.

Realizzare successivamente la glassa bianca e gialla. Montare leggermente le chiare d’uovo, alle quali aggiungere lo zucchero a velo e un paio di gocce di succo di limone. Unire (solo a metà della ghiaccia), anche lo zafferano.

Sfornare quindi i lunghi bignè (o meglio, le éclair), tagliarle in lungo e farcirle con la crema pasticcera. Glassarle quindi con le due glasse, bianca e gialla, e decorarle a piacere con perline, meringhette ecc. Sono Strepitose!

Al termine della preparazione, a decorare le éclair è stato lo chef Cristian Bertol, che ha preparato una sorta di “cestino” commestibile: realizzarlo è semplicissimo! Bisogna foderare l’esterno di una boule con della carta argentata, da spennellare poi con burro sciolto. Occorre stendere subito dopo un rotolo di pasta sfoglia di forma circolare, da infarinare un po’ su entrambi i lati. Da questo si devono coppare tantissimi cerchietti (del diametro più piccolo di una tazzina). I cerchietti possono essere reimpastati e utilizzati per preparare un’altra ricetta.

La sfoglia privata dei cerchi, invece, va spennellata con acqua e spolverata con un po’ di zucchero. Va poi adagiata delicatamente sulla boule precedentemente foderata con carta argentata (capovolta) e infornata a 210 gadi per circa 12-13 minuti. Quando si sarà indurita, potrà essere staccata dalla boule e il cestino nel quale mettere le éclair sarà pronto! E’ consigliato prepararne due di cestini, in modo da utilizzare il secondo per chiudere la sfera (consulta la gallery).

Domani puntatona con Sal De Riso, che preparerà le sfogliatelle! In attesa, goditi un piatto sfizioso: clicca qui per conoscere la ricetta del gustoso brodetto di nasello in doppia versione realizzato ieri sui fornelli di Pianeta Mare da Tessa Gelisio. Buon Appetito!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

2 Comments

  1. Pingback: Antonella Clerici difende Ti lascio una canzone: basta illazioni! Lo show tornerà nel 2015 | LaNostraTv

  2. Pingback: Dolci dopo il Tiggì 18 novembre 2014: Sal De Riso propone la magnifica sfogliatella frolla | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *