Dolci dopo il Tiggì: la ricetta del babà al rum di Sal De Riso del 25 novembre 2014

By on novembre 25, 2014

Amici golosi buon pomeriggio! Il dessert presentato quest’oggi è statisticamente tra i più amati dagli italiani. Un dolce che nonostante ricordi Napoli, è apprezzato da nord a sud in egual misura. Quest’oggi, nel programma di Antonella Clerici, dopo la puntata de La prova del cuoco con il tacchino americano del giorno del ringraziamento, ha dato il benvenuto allo storico pasticcere Sal De Riso.

Dolci dopo il Tiggì, nella sua odierna puntata ha dato ampio spazio alla ricetta del babà al rum del magnifico pasticcere, Sal De Riso. Senza gubbio, un dolce molto distante dalle coloratissime donuts preparate da Ambra Romani, ieri pomeriggio sempre nel programma dedicato ai dolci di Rai1 con Antonella Clerici.

Per eseguire anche voi, la ricetta del babà al rum di Sal De Riso, potete seguire tutti i passaggi che tra breve troverete scritti e seguire la fotogallery del programma più dolce di Rai1, con tutti gli ingredienti scritti in maniera chiara e concisa. Dolci come questo, oppure il montblanc di Domenico Spatafora, realizzato a Detto Fatto ieri, una volta preparati, saranno senza dubbio i vostri cavalli di battaglia, per stupire parenti e amici.

foto_baba_01

Per ricreare la ricetta del babà al rum di Sal De Riso, eseguite questi semplici passaggi. In una ciotola, lavorate le uova con il sale. Successivamente aggiungete il miele preferibilmente d’acacia, il lievito sciolto nell’acqua tiepida e infine la farina. Lavorate tutti questi ingredienti, fino ad ottenere un composto liscio. Unite il burro a tocchetti e poi profumate con i semi di un baccello di vaniglia e la scorza grattuggiata di un limone.

Per la crema pasticcera, lavorate i tuorli con l’amido, il sale e lo zucchero. In un pentolino, scaldate il latte e la panna con la bacca di vaniglia e la buccia di limone. Ora eliminate questi ultimi aromi, versate la miscela calda di liquidi sul composto di tuorli e mescolate energicamente. Mettete nuovamente sul fuoco il tutto e aspettate che si addensi, continuando a mescolare.

Per la bagna, nel pentolino, mettete l’acqua con lo zucchero, la vaniglia ed il limone. Portate a bollore tutto e spegnete il fuoco, prima di aggiungere il rum.

Imburrate la teglia da babà, versate il composto all’interno e lasciatelo lievitare per circa 2 ore, toccando rigorosamente il bordo della teglia. Mettete in forno statico a 210° C per 25 minuti. Non vi rimane che inzuppare il babà caldo con la bagna al rum, lasciando che assorba, anche per mezz’ora. Infine, decorate con la crema pasticcera, fragoline e/o panna, per completare il dolce di Sal De Riso.

Se dopo questa botta di zuccheri, avete voglia di una ricettina più salutare e che vi depuri, prendete spunto dalla ricetta di Cotto e mangiato, realizzata da Tessa Gelisio oggi, con la zucca gratinata alla Cagnanese, da leccarsi i baffi! Non temete, un altra puntata di Dolci dopo il Tiggì vi aspetta domani alle 14.05 sempre su Rai1 con Antonella Clerici e i tanti pasticceri che grazie alle loro opere, renderanno il vostro pomeriggio più dolce.

About Leila Cimarelli

Leila Cimarelli, nasce il 10 marzo 1990, originaria di Roma, nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Salerno. Amante del cinema, del teatro e della televisione, da sempre. Diplomata nel 2009 all'Istituto Tecnico Commerciale "A.Genovesi" - Salerno, nel 2010 si iscrive alla facoltà di Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo presso l' Università degli Studi di Salerno, laureandosi nel febbraio 2014. Ora è iscritta al corso di laurea magistrale di Editoria, Informazione e GiornalismoTelevisione dell’Università Roma Tre. Sogna un giorno, di poter lavorare nel mondo del giornalismo.

One Comment

  1. Pingback: Cotto e mangiato: il delizioso ciambellone agli amaretti del 26 novembre 2014 | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *