La prova del cuoco, 25 novembre 2014. Viaggio in America con il tacchino del Ringraziamento

By on novembre 25, 2014

Anna contro Chi? e lo splendido tacchino del Ringraziamento danno l’avvio alla puntata di oggi. Come ogni martedì, il simpaticissimo e preparato Carlo Cambi ci regala un’istruttiva lezione sulle qualità e le innumerevoli proprietà della mela, frutto gustoso e benefico allo stesso tempo. Si prosegue con Sergio Barzetti e Gino Sorbillo, mentre Antonella chiude il ciclo delle ricette di oggi.

La prova del cuoco, 25 novembre 2014. Viaggio in America con il tacchino del Ringraziamento. Dopo il rapido salto oltreoceano, torniamo con i piedi per terra e gustiamoci le ricette della nostra cucina, come ha avuto modo di dimostrare la nostra Alessandra Spisni nella puntata di ieri.

La prova del cuoco, 25 novembre 2014. Viaggio in America con il tacchino del Ringraziamento. Rimaniamo ancora in America con le ciambelle donuts realizzate da Ambra Romani a Dolci dopo il Tiggì, mentre torniamo indietro con il pane fatto in casa e la montblanc di Detto Fatto. Ideale per chi ha poco tempo, la gustosa frittata di Cotto e Mangiato preparata da Tessa Gelisio.

foto_la_prova_del_cuoco_carbonara_casa_clerici

Risotto mele e camembert di Sergio Barzetti. Ingredienti: 320 g di riso Carnaroli, 1 mela renetta, 1 mela annurca, 10 g di mela disidratata, 1 bicchierino di Calvados, 100 g di Camembert, burro, alloro, brodo, sale e pepe bianco. Prepariamo il soffritto con la mela disidratata, una noce di burro e una foglia d’alloro. Facciamo tostare il riso, quindi sfumiamo con il Calvados, bagnamo con il brodo e aggiungiamo la mela renetta a tocchetti. Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere, bagnando di tanto in tanto con del brodo se necessario. Una volta completata la cottura, lasciamo riposare e mantechiamo con il camembert. Serviamo con la mela annurca tagliata a dadini, senza togliere la buccia.

Binario di pizza al forno di Gino Sorbillo. Ingredienti: 220 g d’acqua, 380 g di farina 0 biologica (<oppure 0 o ancora 00), 13 g di sale, 1 g di lievito di birra fresco. Per il condimento: olio extravergine d’oliva q.b., 100 g di ricotta fresca, 100 g di verdura cotta, 100 g di pomodori secchi, 250 g di mozzarella, 200 g di lardo di colonnata. Sciogliamo il lievito nell’acqua e aggiungiamo la farina per formare una sorta di pastella. Aggiungiamo ancora farina a pioggia e impastiamo. Una volta terminata l’operazione, spostiamo l’impasto in un contenitore e sigilliamolo bene. Lasciamo lievitare a temperatura ambiente per circa un’ora. Spostiamo ora l’impasto in un nuovo recipiente e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per altre 7-8 ore. A questo punto, stendiamo la pasta prima sulla spianatoia poi sulla teglia da forno foderata. Farciamo un lato del disco con della ricotta, chiudiamo bene i lembi. Con una rotella, tagliamo i lati corti per ottenere la forma di un binario. Al centro della pizza, sistemiamo la verdura cotta, quindi mettiamo in forno per 12′ alla massima temperatura. Una volta cotta, aggiungiamo i pomodori secchi, il lardo di Colonnata, la mozzarella e l’olio a crudo. Serviamo la pizza a fette.

Carbonara con verdura, mortadella e birra di Antonella Clerici. Ingredienti: 320 g di mezze maniche, 150 g di mortadella in una fetta unica, 2 carote, 2 zucchine medie, 1 porro, 4 foglie di cavolo cappuccio, 150 mL di birra bionda, grana grattugiato, 2 uova, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Rosoliamo la mortadella con un filo d’olio e teniamo da parte. Tagliamo a pezzetti tutte le verdure. Nella stessa padella della mortadella, aggiungiamo 3 cucchiai d’olio e facciamo cuocere le verdure sfumando con la birra e tenendone da parte appena un dito. Cuociamo a fuoco basso per 10′, quindi lessiamo la pasta e scoliamo sulle verdure. Spegniamo il fuoco, aggiungiamo la mortadella, le uova sbattute, il sale e il pepe. Serviamo subito.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

3 Comments

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì: la ricetta del babà al rum di Sal De Riso del 25 novembre 2014 | LaNostraTv

  2. Pingback: Detto Fatto, 25 Novembre 2014: petto di faraona in crosta di Fabio Pisani | LaNostraTv

  3. Pingback: La prova del cuoco, i piatti del 26 novembre 2014 con Luisanna e Barzetti | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *