La prova del cuoco, 28 novembre 2014. Le gustose ricette al sapore di terra e mare

By on novembre 28, 2014

Anthony Genovese e i talenti del torneo The Chef inaugurano la puntata pre-weekend del cooking show più seguito della televisione italiana. I due aspiranti chef si sono misurati su un piatto a base di ziti, con ingredienti tipici della cucina calabrese. Sotto l’occhio vigile di Genovese e della conduttrice Antonella Clerici, i due ragazzi hanno preparato due piatti straordinari, ma il gioco è duro e solo uno di loro ha potuto proseguire con la gara.

La prova del cuoco, 28 novembre 2014. Le gustose ricette di terra e mare. La dovizia di ricette della puntata di ieri, con primi, secondi e golosi appetizer, siamo pronti per realizzare i piatti di oggi. La favolosa Antonella Clerici non lascia niente al caso e ci presenta la stupenda torta cioccolato e menta di Guido Castagna, realizzata a Dolci Dopo il Tiggì.

La prova del cuoco, 28 novembre 2014. Le gustose ricette di terra e mare. Se non avete ancora deciso cosa cucinare, non perdete le polpette di avanzi di pesce preparate a Cotto e Mangiato, oppure i ravioli rossi ai quattro formaggi o il pan brioche preparato nelle cucine di Detto Fatto. Vediamo cos’hanno preparato oggi Gianfranco Pascucci e Andrea Ribaldone per la rubrica Mari­&Monti.

foto_la_prova_del_cuoco_marco_parizzi_dr_volpones

Calamari alla livornese di Gianfranco Pascucci. Ingredienti: 500 g di calamari, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 500 g di pomodori, 8 olive nere, 8 capperi, basilico, origano, timo, pane grattugiato aromatizzato con 100 g di prezzemolo. In una pentola di ghisa, stufiamo la cipolla, le olive tagliate a metà, un ciuffo di prezzemolo e la parte bassa dei tentacoli dei calamari. Sfumiamo al vino bianco, aggiungiamo i pomodorini e cuociamo a fuoco lento per esaltare i sapori. Scottiamo la coda del calamaro per 10 secondi, quindi tuffiamo in acqua ghiacciata per irrigidire la carne. Puliamo bene il calamaro e tagliamo secondo il nostro gusto. Facciamo rosolare i calamari in una padella antiaderente calda e spolveriamo con del pane profumato al prezzemolo. Versiamo il sugo in un piatto e aggiungiamo il nero del calamaro, facciamo quindi seccare in forno. Sul letto di sugo, adagiamo la sfoglia col nero di calamaro e sopra il calamaro stesso scottato con il pane e un giro d’olio a crudo.

Patate con tuorlo d’uovo e fonduta di Andrea Ribaldone. Ingredienti: 2 patate di media pezzatura, 300 g di fontina, 400 mL di latte intero, 4 uova, 1 tartufo nero. Prepariamo la fonduta facendo sciogliere il formaggio nel latte a fuoco lento. Una volta pronta, aggiungiamo i tuorli d’uovo e frulliamo per ottenere una bella fonduta densa. Scaviamo le patate con uno scavino, come a formare una sorta di contenitore. Sbollentiamo per 3-4 minuti, quindi adagiamola su un piatto contenente un generoso strato di fonduta. Inseriamo un tuorlo d’uovo all’interno della patata, quindi fonduta calda e tartufo grattugiato.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *