La prova del cuoco del 7 novembre 2014 e i piatti con il manzo e il San Pietro

By on novembre 7, 2014

Bentornate care signore! Nonostante le incessanti bombe d’acqua che continuano a colpire il nostro Paese,il week end è ormai alle porte. Ideale con questi primi freddi, stare a casa o con amici oppure in famiglia a chiacchierare, a guardare un film oppure a fare una delle cose, che a noi italiani riesce meglio: mangiare. La ricetta che di seguito troverete, potrebbe rappresentare un valido piatto da servire, magari ad una cena del sabato sera tra amici.

Le ricette presentate a La prova del cuoco del 7 novembre 2014, hanno come protagonisti due cibi molto amati e diversissimi tra loro. La prima ricetta è la “Carbonade” alla valdostana, ovvero umido di manzo alle cipolle; mentre la seconda ricetta vede come protagonista il San Pietro al vino bianco. Si trata di un pesce di acqua salata, facilmente pescabile nei nostri mari, e le sue carni sono ritenute le migliori.

La Carbonade alla valdostana. Ingredienti: 500 g di collo di manzo, 2 cipolle bianche, 250 ml di vino rosso, 1 kg. di sale grosso, 250 g di farina per polenta, 1 cespo di radicchio, 150 g di burro, olio extravergine di oliva q.b. e sale q.b. . Iniziate la vostra ricetta, con il marinare la carne con il sale grosso per circa un’ora. Tagliatela a fettine sottili e scottatela in padella con il burro. Togliete la carne e fatela rosolare con le cipolle nello stesso tegame.

foto_prova_del_cuoco_mari_e_monti

Rimettete nuovamente la carne sul fuoco, bagnare con il vino rosso e cuocere con il coperchio sopra il tegame per circa un’ora. Portate ad ebollizione un litro di acqua, aggiungete la farina per polenta, mescolate e lasciate cuocere il tutto per almeno 40 minuti. Saltate velocemente il radicchio in padella con un filo di olio extravergine di oliva. A questo punto non vi resta che servire la carbonade con la polenta e il radicchio.

San Pietro al vino bianco. Ingredienti per 4 persone: 1.200 kg di S. Pietro, 1 carota, 1 cipolla, 1 spicchio di aglio, 1 rametto di rosmarino e timo, 1 bicchiere di vino bianco, 1 mazzetto di broccoletti, 1 cucchiaio di pomodorini infornati. Per realizzare questo squisito piatto, dovete tagliare finemente la carota e la cipolla, di seguito aggiungete i pomodorini e pulite il S. Pietro. Ora dovete aggiungere il pomodoro e cuocere velocemtne il S. Pietro in padella con i pomodorini, uno spicchio di aglio intero, broccoletti, carota e cipolla. Infine dovete sfumare il tutto con un buon vino bianco, e il gioco è fatto!

Una ricetta davvero piena di gusto, e dedicata ad uno dei pesci più famosi e pregiati dei nostri mari. A tal proposito vi ricordo la puntata di ieri dedicata a Lampedusa. Allora cosa aspettate a mettere in pratica questi due piatti originali e gustosi?

About Leila Cimarelli

Leila Cimarelli, nasce il 10 marzo 1990, originaria di Roma, nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Salerno. Amante del cinema, del teatro e della televisione, da sempre. Diplomata nel 2009 all'Istituto Tecnico Commerciale "A.Genovesi" - Salerno, nel 2010 si iscrive alla facoltà di Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo presso l' Università degli Studi di Salerno, laureandosi nel febbraio 2014. Ora è iscritta al corso di laurea magistrale di Editoria, Informazione e GiornalismoTelevisione dell’Università Roma Tre. Sogna un giorno, di poter lavorare nel mondo del giornalismo.

One Comment

  1. Pingback: Dolci dopo il Tiggì 7 novembre 2014: la splendida torta meringata al cioccolato e caffè | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *