Quarto Grado, anticipazioni 28 novembre 2014: ancora contro la violenza sulle donne

By on novembre 27, 2014
foto nuzzi viero

Domani, venerdì 28 novembre, nuovo appuntamento in prima serata con Quarto Grado. Il programma giornalistico, punta di diamante di Rete4, vede alla conduzione la coppia formata da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero che sono pronti a informare, ancora una volta, riguardo i casi di cronaca più discussi, i numerosi telespettatori che li seguono ogni settimana il venerdì sera.

Nella scorsa puntata la tematica principale è stata la lotta al femminicidio, impegno questo già preso dalla trasmissione e ribadito attraverso l’hashtag #iodicono. Anche questa settimana la battaglia alla violenza sulle le donne sarà in primo piano, sono arrivati infatti in redazione molti video e foto con palloncini bianchi, simbolo dell’iniziativa presa dal programma.

Così se Chi l’ha Visto? mercoledì ha trattato il caso di Gilberta Palleschi, lo stesso farà la trasmissione targata Mediaset. Sono vari gli interrogativi a cui si cerca di rispondere per fare chiarezza sulla misteriosa scomparsa della professoressa di Sora.

Una puntata tutta al femminile, dopo anche la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Perciò si parlerà del caso di Guerrina Piscaglia pure lei sparita nel nulla. Ha fatto rabbrividire la notizia che sul computer di Padre Graziano sono state trovate foto compromettenti di una suora; che uomo è dunque il principale sospettato della scomparsa di Guerrina? Oltre a questo altri aggiornamenti.

Quindi ancora con il caso di Elena Ceste per capire cosa sia successo davvero alla donna sparita il 24 gennaio e ritrovata morta. Una vicenda complicata sulla quale si cerca di fare luce. Ma Quarto Grado tornerà anche sul caso di Yara Gambirasio. Importante capire a che punto siano le indagini dopo l’incarcerazione di Massimo Bossetti che continua a dichiararsi innocente. Imperdibile allora l’appuntamento per domani sera alle 21:10 su Rete4 se volete essere aggiornati sulle ultime news di cronaca.

About Manuel Lardelli

Nato nel 1996, giovane aspirante giornalista, frequenta il quinto anno del liceo linguistico. Le sue passioni sono la musica e la televisione; ama infatti Madonna e Kylie Minogue e si diletta a scrivere riguardo a ciò che succede davanti e dietro le quinte del piccolo schermo. Sogna una vita fatta di scadenze, corse, orari incerti, pezzi scritti, servizi montati e magari di apparire in video.

One Comment

  1. BERTOZZI Renato

    novembre 28, 2014 at 23:08

    Seguo l’affare Massimo BOSSETTI.
    Non capisco perche si ha analizzato mille e mille di persone. Perche non si ha chiesto quello di Massimo BOSSETTI ? Si ha chiesto quello del suo fratello che abita a Brembate di Sopra? Perche si a trovato prima l’ADN sospetto d’un padre (provabile) morto e non quello del fratello di Massimo ?
    Perche nessuno fa il medesimo ragionamento che me ?
    Posso attendere una risposta ?
    Renato BERTOZZI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *