Squadra Antimafia 6: il riassunto dell’ultima puntata

By on novembre 11, 2014

Squadra Antimafia 6, seguitissima serie Taodue con Marco Bocci e Giulia Michelini, si è conclusa ieri sera su Canale 5, registrando uno share del 18,88% con 4.747.000 di telespettatori davanti allo schermo per la puntata finale. Come previsto, dato che la produzione sta già portando a termine le riprese della settima stagione, l’epilogo si è rivelato aperto, con la sorte di alcuni personaggi che rimane un punto di domanda. Cosa è accaduto nella decima puntata di Squadra Antimafia?

Cominciamo dai personaggi femminili: finalmente Veronica Colombo (Valentina Carnelutti) è stata nuovamente arrestata. Rachele (Francesca Valtorta) invece vaga tra la folla disperata; Rosy Abate (Giulia Michelini) ha preso i voti scegliendo di intraprendere una nuova vita una volta per tutte.

Domenico Calcaterra (Marco Bocci) è stato incappucciato e portato via da due uomini: che fine farà? Sembrerebbe anche che Filippo de Silva (Paolo Pierobon) sia morto in un’esplosione, il suo cadavere però è sparito dall’obitorio. Vediamo nel dettaglio il riassunto dell’ultima puntata di Squadra Antimafia 6.

Veronica punta una pistola verso De Silva nella sede di Crisalide: a salvarle la vita è stata una soffiata del braccio destro del grande capo. I due discutono e l’uomo finisce per avere la meglio e poi fuggire: Calcaterra vede tutto, nel frattempo arriva la polizia e apre il fuoco. Domenico viene arrestato da Sandro; Lara invece vede sua sorella scappare: Veronica e il suo nuovo socio hanno ucciso il capo e preso il comando di Crisalide. Calcaterra viene trasportato in ambulanza da Orso ma il collega lo lascia fuggire: questa volta dovrà curarsi senza l’aiuto di Rosy.

Per Domenico viene emesso un mandato di cattura dalla giudice Ferretti; intanto il nuovo capo dei Servizi Segreti Funari parla di Spagnardi – il nuovo collega della Colombo – ai colleghi. Ora Veronica pensa a farsi strada tra i membri di Crisalide e a recuperare De Silva: due uomini intanto cercano ancora una volta di ucciderlo mentre si trova nascosto a casa, ma lui li uccide a sua volta. La polizia trova i cadaveri degli uomini che hanno cercato di eliminare De Silva: nel frattempo lui chiama Lara chiedendo di trovare ad ogni costo Domenico, perché parlerà solo con lui. Calcaterra viene trovato dai servizi segreti e reintegrato in squadra, nonostante la Ferretti non sia d’accordo, e contatta subito De Silva.

I due si incontrano e De Silva confessa a Domenico tutto ciò che sa, dandogli una chiavetta contenente molti nomi: l’archivio del grande vecchio però è in possesso di Veronica e Spagnardi. La polizia intanto arriva ad un passo dall’arrestare De Silva ma Calcaterra lo copre. Dalla lista di Crisalide emergono dieci membri, ma in realtà sei sono morti: la squadra arriva al covo dell’unica donna dell’elenco, ma la Pennino è già lontana. La fuggitiva e il suo complice Aleo uccidono il nuovo capo dei servizi e poi si suicidano: quando Lara e Sandro li trovano sono già morti. L’obiettivo successivo per la nuova Crisalide è Licata: la squadra però lo salva appena in tempo, intanto Veronica e il suo socio spariscono di nuovo.

Domenico e De Silva si incontrano una seconda volta, e il primo chiede aiuto al secondo per le sue gravi ferite. I due recuperano l’assessore Marino, che sa dove Crisalide piazzerà una bomba di lì a poco e anche dove si trova Spagnardi: dopo aver confessato viene risparmiato da De Silva. La squadra nel frattempo scopre che l’organizzazione ha intenzione di nascondere ben quattro ordigni: Domenico e De Silva trovano una bomba, Lara e Sandro rinvengono la seconda piazzata in una automobile, e Vito, insieme agli artificieri e a Francesca, localizza la terza. Rosy intanto scopre che Veronica è a capo di Crisalide, mentre Calcaterra e De Silva trovano anche la quarta bomba. L’ordigno però sta per esplodere quindi De Silva blocca Calcaterra e corre via in macchina con la valigetta per evitare una strage: dopo l’esplosione rimane (presumibilmente) ucciso.

Rosy è in pericolo: Spagnardi e una complice, vestiti in abiti religiosi, tentano di ucciderla mentre si trova al monastero. La giovane però si difende e li uccide a sua volta. Lara arriva in suo soccorso mentre Sandro cerca di convincere Domenico, ferito, a farsi curare. La squadra trova Veronica e la arresta, mentre il suo complice è stato colpito da Rosy ed è in fin di vita. Anche Rachele ricompare, e vaga disperata tra la folla. Domenico riceve una telefonata in ospedale e fugge; negli stessi istanti il cadavere di De Silva scompare dall’obitorio. Rosy parla con lo spirito di Claudia Mares (Simona Cavallari) e le due amiche si salutano. Domenico poco dopo corre in monastero per impedire che Rosy prenda i voti: alcuni uomini però lo rapiscono e lo portano via prima che lui possa incontrarla. Per avere notizie sulle sorti di Calcaterra bisognerà attendere Squadra Antimafia 7, in onda su Canale 5 nell’autunno 2015!

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

One Comment

  1. Pingback: Squadra Antimafia 7, anticipazioni: tornano Rosy Abate e De Silva | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *