Toto-Amici 2014: chi saranno i nuovi concorrenti? I primi nomi dai social

By on novembre 21, 2014
foto maria de filippi amici

L’avevamo già annunciato, la scuola più ambita d’italia riapre i battenti e torna in diretta ogni sabato, a partire da domani, 22 novembre 2014, alle ore 14:10. Dopo la serie di puntate andate in onda su Real Time che ci hanno accompagnato alla scoperta degli aspiranti talenti per la nuova edizione del programma, siamo finalmente all’epilogo: domani scopriremo i nuovi volti della quattordicesima edizione di “Amici di Maria De Filippi“.

L’attento pubblico ha già avuto modo di sviscerare tra i papabili concorrenti il proprio preferito. Difatti, tra i numerosi cantanti e ballerini che hanno preso parte ai casting si sono distinti i due cantanti Esteban Morales e Francesca Miola, il ballerino Michele Nocca e la band The Whips, che vantano già dei ben nutriti fanclub pronti a sostenerli nel loro sogno, nel caso in cui il famigerato semaforo dovesse colorarsi di verde.

Nel dettaglio: Esteban Morales, 23enne di origini venezuelane, adottivo di Latina, ha convinto non solo la giuria con le sue personali ed originali performance e la sua voce graffiante, ma anche le oltre 5000 persone che lo seguono su Facebook che si dicono pronte a vivere insieme a lui il suo sogno.

foto_michele_nocca

Francesca Miola, classe 1993, nata e cresciuta a Venezia, non è da meno con i suoi 6000 fan su Facebook. Ha, infatti, impressionato il neo-maestro Francesco Sarcina che, senza peli sulla lingua, al termine di una delle sue esibizioni ha esclamato “Che goduria!“. L’ex cantante delle Vibrazioni non è stato, però, l’unico ad esser rapito dalla particolare voce e dalle doti interpretative della giovane veneziana; Rudi Zerby si è, infatti, molteplici volte espresso a suo favore.

Michele Nocca, invece, siciliano 22enne, ha raccolto consensi per oltre 6000 mi piace su Facebook fino ad ora ed è stato definito dall’ormai veterano maestro Garrison un ballerino molto atletico. Si è dimostrato nelle varie esibizioni dei casting versatile, passando dal moderno al latino, col fare di chi di danza negli anni ne ha masticata davvero tanta.

Ultimo, non certo per importanza, il gruppo The Whips, capitanato dalla cantante umbra Michela Italiana e che vede alle chitarre Marco Berni e Giovanni Dominici, Kevin De Cose al basso e Francesco Paris alla batteria. Una band dalla formazione fresca e giovanile che nella fase dei provini è stata beffata dall’emozione, lasciando titubante la De Michele che li ha, tuttavia, promossi in nome della creatività e della coesione che li ha contraddistinti. Anch’essi con un largo seguito, quasi 3000 like, sulla pagina Facebook ufficiale.

Domani li vedremo esibirsi dinanzi la ricca e rinnovata commissione composta da Rudy Zerbi, Grazia Di Michele, Carlo Di Francesco e Francesco Sarcina per la categoria canto e Alessandra Celentano, Veronica Peparini, Garrison Rochelle e Kledi Kadiu per la categoria ballo. Chi di loro riuscirà ad ottenere un banco nella prestigiosa scuola di “Amici“?

About Vittorio Nathan Camillo

Nato a Napoli, il 26 Giugno 1993, diplomato in lingue e laureato in "Scienze della comunicazione", appassionato di musica, tv, spettacolo ed affascinato da qualsiasi forma d'arte. Un posto particolare nella sua vita lo riserva al canto, infatti, ha preso parte a diversi concorsi canori riscuotendo spesso ottimi consensi; ancora nel 2012 produce il suo primo singolo dal titolo "Intorno a me" col quale si aggiudica la vittoria al Festival di Baiano 2014. Tra le sue ambizioni oltre quella di affermarsi come cantante, anche quella di diventare un giornalista e scrivere per le più importanti testate giornalistiche.

2 Comments

  1. Rossella

    novembre 21, 2014 at 20:46

    Morales e i The Whips sono un ottimo traino… a pranzo abbiamo fatto una riflessione sull’importanza dei nomi d’arte nella vita degli italiani; da ragazzi si cerca di evadere dalla provincia… un cognome come Garko a quindici anni t’intriga tanto quanto a dodici di poteva entusiasmare un Degan! Bova e Nudo per le ragazze che dopo la terza media non proseguivano gli studi… belli da sposare! … a nove anni Angiolini (da angeli) poi Flaherty e quindi Garko!
    Alan Friedman quando parla ha un’autorevolezza diversa perché nell’immaginario collettivo l’italiano è provinciale e quindi se ascolti lui non rischi di sbagliare!
    Ambra ai tempi ci giocava su ‘sta storia degli angeli… ricordo la copertina di un album: era il nostro idolo! Diciamo che in tempi non sospetti ha contribuito a sdoganare il simbolo: margheritando il cuore m’ama, non m’ama, non m’ama (ti pareva!) margheritami mio amore, dimmi se amore o se amore… e poi l’ascensore, l’inferno, incendio, la preghiera disperata: insomma!
    Da Angiolini ad Amoroso il passo è veramente breve, per tutti gli altri c’è Emma (Bovary, Bonino e chi più ne ha più ne metta)…
    A parte gli scherzi… secondo voi il loro successo dipende anche dal nome? Infondo il ritorno di Ambra si potrebbe leggere come l’immagine del Paradiso perduto di Milton… lo schema del festival rievoca un po’ il romanticismo fantastico di Blake… tre nomi che non ti dicono niente di particolare: quale storia se non una visione? Vedremo…

  2. Pingback: Amici 14: Esteban Morales non ottiene il banco ed i fan si scatenano su Twitter, ma c’è ancora un’opportunità per lui | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *