Amore Criminale, ultima puntata del 15 dicembre: Addolorata Palmisani e altre 2 storie

By on dicembre 14, 2014
foto de rossi amore criminale

Amore Criminale giunge alla conclusione, domani 15 dicembre, con l’ottava puntata di questa stagione. Termina dunque il nuovo ciclo del programma egregiamente condotto da Barbara De Rossi con una settimana di ritardo. Era saltato l’appuntamento dell’1 dicembre per fare spazio allo Speciale Chi l’ha visto? sulla morte del piccolo Andrea Loris e la puntata non era stata più riprogrammata.

Allora per domani 15 dicembre sono previste ben 3 storie tra cui quella di Addolorata Palmisani. Un’ultima puntata ricca per Amore Criminale che partirà come al solito con Veronica De Laurentiis nell’anteprima. Raccoglierà infatti la testimonianza di una donna costretta a subire violenze psicologiche e fisiche dal proprio compagno. Per fortuna ha avuto il coraggio di denunciare e si è salvata.

La storia principale è invece legata ad un omicidio avvenuto il 4 settembre 2011. Addolorata Palmisani è stata uccisa dal marito Domenico in seguito all’ennesimo litigio. Un matrimonio complicato, un uomo con comportamenti sessuali provocatori e molto violento. La separazione nel 2009 e le liti per il mancato mantenimento dei figli hanno peggiorato la situazione. Nulla è servito a salvare Addolorata.

La terza storia poi è quella di Laura. Sembra incontrare l’uomo perfetto ma per caso viene a conoscenza delle violenze che la ex moglie ha subito. E’ un attimo e tutto ciò diventa il suo presente. Di fronte a intimidazioni, minacce e violenze, Laura decide di troncare la relazione ma l’uomo continua a perseguitarla. Per sapere di più riguardo alle storie di Addolorata Palmisani e Laura e conoscere gli ospiti di domani basta cliccare qui.

About Manuel Lardelli

Nato nel 1996, giovane aspirante giornalista, frequenta il quinto anno del liceo linguistico. Le sue passioni sono la musica e la televisione; ama infatti Madonna e Kylie Minogue e si diletta a scrivere riguardo a ciò che succede davanti e dietro le quinte del piccolo schermo. Sogna una vita fatta di scadenze, corse, orari incerti, pezzi scritti, servizi montati e magari di apparire in video.

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 14, 2014 at 20:16

    Mi sembra importante dare risalto anche al fenomeno della violenza esercitata sugli uomini. Le istituzioni dovrebbero essere più aperte perché studi canadesi dimostrano che la violenza sull’uomo passa dalle pressioni psicologiche, non schierarsi apertamente contro questo tipo di violenza induce a dare per scontato che alcuni reati si configurano solo quando la vittima è un personaggio pubblico… YVON DOLLAIRE, psicologo canadese autore “La violenza esercitata sugli uomini. Una complessa realtà tabù ci fa capire che è difficile che un uomo arrivi a denunciare, ci sono freni di carattere antropologico e culturale! Il confronto con la violenza su chi è forte per definizione (dal momento che la donna è ritenuta il sesso debole) finisce per demistificare i valori di un’epoca. Si parla di pressioni psicologiche – è un tema importante, un tema che ci potrebbe toccare da vicino- penso che tanto in Spagna, quanto in Germania non ci dovrebbero essere questi tabù… sono silenzi che hanno un peso! L’Europa e il mondo dovrebbero essere unite contro la violenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *